Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuova collaborazione fra gli scienziati australiani ed europei per amplificare ricerca terapeutica della droga

L'istituto del Eskitis dell'università di Griffith sarà il gateway affinchè gli scienziati europei accedi alle particelle elementari potenziali per le nuove droghe e ad altri prodotti originari dai composti creati dai ricercatori australiani di chimica.

In cambio, i ricercatori australiani egualmente potranno attingere le biblioteche europee Chimiche dopo la firma di un memorandum d'intesa ospitato dall'ambasciatore australiano nel Belgio, a Bruxelles il 16 maggio 2014.

I firmatari sono;

  • Innovazione terapeutica Australia (TIA), un'agenzia di finanziamento del governo federale per infrastruttura strategica per ricerca medica
  • EU-OPENSCREEN, un'iniziativa europea dell'infrastruttura di ricerca delle piattaforme aperte della selezione per biologia chimica e
  • Composti Australia - la raccolta composta nazionale alloggiata all'istituto del Eskitis di Griffith sulla città universitaria del Nathan di Griffith.

Direttore dell'istituto di Eskitis per la scoperta della droga, il professor Ronald J Quinn AM ha detto che collaborazioni della ricerca è vitale nella ricerca di nuove droghe da combattere la malattia.

“La ricerca deve diventare più di collaborazione e pluridisciplinare riuscire ed otterremo il più valore dai composti australiani se più prospezione sta facenda,„ il professor Quinn abbiamo detto.

“I chimici australiani potranno fare i loro studiare composti dagli scienziati europei che stanno esaminando le cose nei modi diversi ed i biologi australiani avranno accesso ai composti europei. Più la gente che sta studiando il migliore.„

Il coordinatore del consorzio di EU-OPENSCREEN, il Dott. Ronald Frank da Leibniz-Institut F.R. Molekulare Pharmakologie a Berlino Germania, è egualmente entusiasta dello scambio con i composti Australia.

“Questo ci porta un grande passo avanti nelle forze unentesi con altri continenti per avanzare la nostra comprensione come i prodotti chimici pregiudicano i meccanismi molecolari dei trattamenti biologici complessi,„ del Dott. Frank ha detto.

“Ora possiamo combinare la conoscenza ricca di chimica di Europa e dell'Australia nelle nostre collezioni composte per promuovere la disponibilità dei prodotti chimici sicuri ed efficaci per i bisogni insoddisfatti nella medicina, nella nutrizione, nell'agricoltura e nell'ambiente.„

Il CEO di innovazione terapeutica Australia, il Dott. Stewart Hay, ha detto che l'istituto di Eskitis e l'impegno di EU-OPENSCREEN per dividere i composti miglioreranno la probabilità di una scoperta importante.

“Questa collaborazione fra i ricercatori di scoperta della droga in Europa e l'Australia potrebbe potenzialmente essere la tappa critica che piombo alla scoperta della nostra droga seguente del successone,„ il Dott. Hay ha detto.