Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

EKF afferma che i biomarcatori novelli sTNFR1/2 possono contribuire a predire la malattia renale di stadio finale

La prova scientifica indipendente conferma i biomarcatori novelli sTNFR1/2 può predire esattamente in anticipo la malattia renale di stadio finale, fino a 10 anni

I sistemi diagnostici di EKF, la società globale di sistemi diagnostici, oggi conferma il peso crescente di prova scientifica indipendente come convalida che i ricevitori solubili 1 e 2 di TNF sono forti biomarcatori della malattia renale diabetica progressiva (DKD). EKF afferma che gli indicatori possono essere usati attendibilmente come test diagnostici per predire la malattia renale di stadio finale (ESRD) - uno di più grandi rischi di mortalità in diabetici - fino a 10 anni in anticipo.

Dalla firma dell'accordo di licenza esclusiva per questa tecnologia novella di biomarcatore del rene con il centro prestigioso del diabete di Joslin (Boston, U.S.A.) nel 2012, i sistemi diagnostici di EKF ha funzionato in società con Joslin ed altro centri di ricerca diabetici di tasto più ulteriormente per convalidare l'utilità clinica e per sviluppare il suo kit della prova sTNFR1. Entrambi i biomarcatori sTNFR1/2 sono stati indicati coerente per predire il rischio di DKD avanzato e di declino renale associato con maggior accuratezza che altre prove cliniche disponibili.

Derivando da questo lavoro unito, parecchi nuovi alti studi di impatto ora sono stati pubblicati. Questi confermano indipendente la ricerca originale da Joslin che ha riferito la forte associazione dei livelli elevati sTNFR1/2 con lo sviluppo successivo di DKD avanzato in tipo 1 e nel tipo - 2 pazienti diabetici. Questi dati recentemente pubblicati dai centri di ricerca europei eminenti in Francia (gruppo di studio di SURDIAGNE) ed in Finlandia (gruppo di studio di FinnDiane) aggiungono all'insieme di dati espandentesi che sostiene il valore dei biomarcatori sTNFR1/2; piombo alla gestione paziente diabetica migliore e risultati con intervento iniziale. Indipendente, l'opera pubblicata dalla Svezia (gruppi di studio di ULSAM e di PIVUS) conferma ed estende i risultati fino una regolazione a livello comunitario ed ai pazienti non diabetici.

I punti culminanti dei risultati includono:

  • “Per i pazienti con i livelli sTNFR1 nell'più alto quartile, il rischio di progressione a ESRD era quasi 80% durante 12 anni„
  • “I nostri risultati non solo confermano il ruolo deleterio di TNFR1 sulla funzione del rene ma egualmente indicano una chiara associazione con la mortalità di tutto causa„
  • “I livelli di circolazione di sTNFR1 sono associati indipendente con l'incidenza di ESRD. Questa associazione è sia significativa che biologicamente plausibile e sembra fornire il valore aggiunto come biomarcatore„
  • “I risultati confermano ed estendono gli studi precedenti fino la regolazione a livello comunitario che supporta che gli sTNFRs sono biomarcatori pertinenti per danno e disfunzione del rene„

Questa ricerca supporta e convalida la prova dello sTNFR1 di EKF, una lastra grossa del microtitre, ad analisi basata ELISA facendo uso degli anticorpi monoclonali. La prova esattamente ed individua attendibilmente i livelli di circolazione di campioni del ricoverato sTNFR1 appena in alcune ore con interferenza e reattività crociata minime. La prova è di facile impiego con la strumentazione di laboratorio standard e può essere eseguita con µL soltanto 50 del siero o del plasma di sangue.

Con l'incidenza del diabete che aumenta globalmente, in gran parte dovuto l'aumento drammatico in diabete di tipo 2, ora è la causa principale (44%) di ESRD in paesi occidentali, richiedendo il trattamento attraverso il trapianto del rene o di dialisi. Poiché fino a 40% dei pazienti diabetici sviluppano DKD, l'identificazione accurata ed in anticipo dei pazienti all'elevato rischio della progressione da DKD a ESRD permetterà all'inizio iniziale delle terapie renali protettive con riduzione successiva dei costi e dei risultati pazienti migliori.

“Il volume crescente di alti articoli scientifici recentemente pubblicati di impatto certamente servisce ad evidenziare di crescente consapevolezza ed il valore di sTNFR1/2 come biomarcatori del progressivo DKD,„ Julian commentato Baines, il CEO, sistemi diagnostici di EKF. “Corrente non c'è sistema monetario aureo accettato per la diagnosi e la progressione di DKD. Che detta, la nostra prova sTNFR1 già è stata indicata per aggiungere notevolmente ad informazioni ha fornito dai criteri clinici standard, permettendo che i clinici segnino i pazienti con esattezza che hanno bisogno prima possibile della maggior parte della cura.„

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    EKF Diagnostics. (2019, June 24). EKF afferma che i biomarcatori novelli sTNFR1/2 possono contribuire a predire la malattia renale di stadio finale. News-Medical. Retrieved on September 25, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20140523/EKF-affirms-that-novel-sTNFR12-biomarkers-can-help-predict-end-stage-renal-disease.aspx.

  • MLA

    EKF Diagnostics. "EKF afferma che i biomarcatori novelli sTNFR1/2 possono contribuire a predire la malattia renale di stadio finale". News-Medical. 25 September 2020. <https://www.news-medical.net/news/20140523/EKF-affirms-that-novel-sTNFR12-biomarkers-can-help-predict-end-stage-renal-disease.aspx>.

  • Chicago

    EKF Diagnostics. "EKF afferma che i biomarcatori novelli sTNFR1/2 possono contribuire a predire la malattia renale di stadio finale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20140523/EKF-affirms-that-novel-sTNFR12-biomarkers-can-help-predict-end-stage-renal-disease.aspx. (accessed September 25, 2020).

  • Harvard

    EKF Diagnostics. 2019. EKF afferma che i biomarcatori novelli sTNFR1/2 possono contribuire a predire la malattia renale di stadio finale. News-Medical, viewed 25 September 2020, https://www.news-medical.net/news/20140523/EKF-affirms-that-novel-sTNFR12-biomarkers-can-help-predict-end-stage-renal-disease.aspx.