Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I Biologi mostrano i tumori bioelectrical di controllo di segnali in seguito ai geni cancerogeni, acido grasso

I biologi Inerenti Allo Sviluppo alla Tufts University, facendo uso di un modello del girino, hanno indicato che i segnali bioelectrical dalle celle distanti gestiscono l'incidenza dei tumori in seguito ai geni cancerogeni e che questo trattamento è urtato dai livelli di acido grasso comune prodotto dai batteri trovati nel girino ed anche in esseri umani.

“Le informazioni Genetiche non sono spesso abbastanza per determinare se una cella diventerà cancerogena; anche dovete considerare la fisiologia della cella e dei segnali che bioelectrical riceve da altri tessuti. Ciò ha implicazioni enormi per la tecnologia diagnostica come pure la nostra conoscenza di base del ruolo della genetica e della fisiologia in oncologia,„ ha detto Michael Levin, Ph.D., il Professor di Vannevar Bush di Biologia ed autore corrispondente del documento nel giornale Oncotarget che descrive la ricerca. Il documento è comparso online prima della stampa il 1° maggio.

“Questi dati egualmente suggeriscono vari modi che potremmo impedire, individuare e trattare cancro,„ Levin ha aggiunto, “per esempio, usando le droghe del canale ionico - “i electroceuticals„ -- per mirare allo stato bioelectric dei siti distanti nell'organismo. Gli agenti del Canale ionico, quali i farmaci antiepilettici, sono già approvati per uso umano. „

Levin ed il Ruscello T. Chernet, Ph.D., hanno iniettato i girini di laevis del Xenopus con gli oncogeni connessi con molti cancri umani. Gli oncogeni hanno indotto le strutture del tipo di tumore a formarsi in queste posizioni. Levin e lo studio di Chernet hanno indicato che l'incidenza di formazione del tumore potrebbe essere diminuita significativamente con il misexpression dei canali ionici hyperpolarizing, che gestiscono il flusso corrente attraverso una membrana cellulare, anche quando questi segnali elettrici sono nato lontano dalle celle d'espressione. “Questi segnali bioelectric distanti hanno soppresso la crescita del tumore, malgrado gli alti livelli continuati delle cellule della proteina dell'oncogene,„ ha detto Chernet, un ex studente di laurea nel laboratorio di Levin.

L'Indagine successiva ha rivelato che gli effetti disoppressione di hyperpolarization sono stati regolamentati da un meccanismo che comprende il butirrato a catena corta dell'acido grasso ed il suo obiettivo, il deacetylase dell'istone degli enzimi. In esseri umani, il butirrato è prodotto nel colon tramite fermentazione batterica naturale dei carboidrati ed il butirrato è stato indicato per proteggere da cancro colorettale. Per confermare che il butirrato batterico egualmente è stato compreso nella regolamentazione della formazione distante del tumore in girini, i ricercatori hanno amministrato gli antibiotici; hanno trovato che le droghe effettivamente hanno diminuito la produzione del butirrato e quindi hanno fermato alla la soppressione basata a membrana del tumore.

Batteri di Programmazione Per Impedire i Tumori

“La Nostra ricerca scopre una connessione di promessa fra il microbiome ed il cancro che è gestito tramite le alterazioni nella segnalazione bioelectric ed egualmente apre le possibilità emozionanti per la biomedicina. Immagini i batteri che sono programmati metabolicamente produrre i livelli del butirrato appropriati per impedire i tumori,„ ha detto Levin.

La distanza sopra cui la carcinogenesi può essere preveduta e gestita è stata indirizzata in una manciata di studi più iniziali, compreso lavoro da Levin e dai colleghi. Levin e Chernet hanno indicato che i beni bioelectrical aberranti del tessuto hanno rivelato la posizione dove i tumori erano probabili formarsi e che la crescita del tipo di melanoma potrebbe essere avviata dalla segnalazione bioelectrical delle celle dell'istruttore lontano dai melanocytes. I due biologi dicono che la più ricerca è necessaria determinare se tale segnalazione si presenta nei modelli mammiferi del cancro e sopra che distanza.

I biologi dei Ciuffi egualmente sono intrigati dalla domanda di se i cancri emettono le informazioni bioelectrical che potrebbero essere rilevabili ad una distanza dai tumori stesse. “Sta tentando di speculare che le connessioni a lungo raggio di segnalazione sono bidirezionali,„ dice Levin.

Sorgente: Tufts University