Gli Scienziati spiegano come il tè verde può lavorare per diminuire il rischio di cancro

Il Tè verde ed i sui estratti ampiamente sono stati sollecitati come i trattamenti potenziali per cancro come pure parecchie altre malattie. Ma gli scienziati hanno lottato per spiegare come il tè verde ed i sui estratti possono lavorare per diminuire il rischio di cancro o per rallentare la crescita delle cellule tumorali.

Uno studio recentemente pubblicato online dal giornale, Metabolomics, offre una spiegazione che i ricercatori dicono potrebbero aprire un nuovo campo della ricerca di Cancro-combattimento. Lo studio riferisce quel EGCG, il componente biologico attivo in tè verde, ha cambiato il metabolismo delle celle di cancro del pancreas sopprimendo l'espressione di un enzima connesso con cancro, LDHA.

I ricercatori egualmente hanno trovato un inibitore di enzimi, il oxamate, che è conosciuto per diminuire l'attività di LDHA, di gestione allo stesso modo: Egualmente ha interrotto il sistema metabolico delle cellule di cancro del pancreas.

“Gli Scienziati avevano ritenuto che avessero bisogno di un meccanismo molecolare di trattare il cancro, ma questo studio indica che possono cambiare il sistema metabolico ed avere un impatto su cancro,„ ha detto Wai-Nang Lee, MD, autore corrispondente dello studio e un ricercatore Biomedico del cavo dell'Istituto Di Ricerca Di Los Angeles (LA Biomed). “Spiegando come il componente attivo del tè verde potrebbe impedire il cancro, questo studio aprirà la porta ad un intero nuovo campo di ricerca sul cancro e ci aiuterà a capire come altri alimenti possono impedire il cancro o rallentare la crescita delle celle cancerogene.„

Facendo Uso dei metodi di delineamento metabolici specializzati, i ricercatori hanno trovato che EGCG ha interrotto il bilanciamento “di cambiamento continuo„ in tutto la rete metabolica cellulare. Il Cambiamento Continuo è la tariffa del volume d'affari delle molecole con una via metabolica. I ricercatori hanno trovato che il EGCG ha interrotto questo bilanciamento allo stesso modo che il oxamate, un inibitore conosciuto di LDHA, ha fatto.

Sulla Base di questa individuazione, hanno concluso che sia EGCG che il oxamate hanno diminuito il rischio di cancro sopprimendo l'attività di LDHA, un enzima critico nel metabolismo del cancro, quindi interrompente il bilanciamento nelle funzioni metaboliche delle cellule tumorali.

“Questo è un assolutamente nuovo modo di esame del metabolismo,„ ha detto il Dott. Lee. “È più una cassa di glucosio non va dentro e l'energia esce. Ora capiamo come il metabolismo della cellula tumorale può essere interrotto e possiamo esaminare come possiamo usare questa conoscenza per provare ad alterare il corso di cancro o ad impedire il cancro.„

Sorgente: Istituto Di Ricerca Biomedico di Los Angeles Porto-UCLA al Centro Medico (LA Biomed)