Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio esamina l'effetto dell'esposizione del ftalato epigenetics dello sperma negli esseri umani'

Un nuovo triennale, lo studio $440.000 piombo dallo scienziato Richard Pilsner di salute ambientale all'università di Massachusetts Amherst ora è in corso studiare se i livelli del ftalato nei padri in grande aspettativa hanno un effetto sul successo riproduttivo delle coppie, via le modifiche epigenetiche del DNA dello sperma. I ftalati sono composti trovati in plastica e nei prodotti di cura personale che sono stimati per essere rilevabili in quasi 100 per cento della popolazione degli Stati Uniti.

Pilsner ed i colleghi esamineranno l'influenza possibile dell'esposizione paterna del ftalato su qualità dello sperma e sullo sviluppo dell'embrione e se la metilazione del DNA in spermi può essere una via da cui l'esposizione di un padre influenza questi punti finali. Il nuovo studio è fra il primo per studiare l'influenza di ftalato sul epigenetics dello sperma in esseri umani.

Pilsner dice, “che cosa stiamo chiedendo basicamente, è se la salute ambientale del papà contribuisce a successo riproduttivo ed in caso affermativo, come è quello trasmesso alla prole?„

A differenza delle mutazioni genetiche che pregiudicano il DNA ed il genoma, gli indicatori epigenetici girano i geni in funzione e a riposo per regolamentare i trattamenti delle cellule, che se alterato possono piombo alla malattia, lui spiegano. Se il genoma ed il DNA sono come hardware, poichè altri lo hanno descritto, il epigenome è come software, programmi correnti che dicono a geni che cosa fare. Le esposizioni ambientali quali il fumo, l'inquinamento atmosferico ed i metalli sono state collegate ai cambiamenti epigenetici connessi con i rischi sanitari. La metilazione del DNA è un tipo di meccanismo epigenetico e può essere valutata dalle analisi di alto-capacità di lavorazione.

L'esposizione del ftalato, conosciuta per interrompere le ghiandole endocrine, è associata negli studi umani con i cambiamenti nella qualità del seme, l'androgeno livella, risultati della nascita e neurodevelopment della prole, ma un meccanismo non è stato identificato chiaramente, Pilsner dice.

Aggiunge, “finora, nessuno ha studiato il epigenome dello sperma nel contesto delle esposizioni ambientali. Ora sappiamo che c'è questo livello supplementare di informazioni che può essere ereditato sopra informazioni genetiche che potrebbero influenzare la salubrità e lo sviluppo delle generazioni future. A differenza del codice genetico, il epigenome è altamente dinamico e può essere modellato tramite le esposizioni ambientali. Siamo eccitati per essere fra il primo da esaminare come l'esposizione ambientale paterna potrebbe pregiudicare il epigenetics dello sperma e lo sviluppo successivo dell'embrione ed altri punti finali di salubrità in esseri umani.„

“Ci sono determinati periodi durante lo sviluppo dove siamo più suscettibili delle esposizioni ambientali. Per esempio, riprogrammare epigenetico, un trattamento di cancellazione e di ricostruzione dei segni epigenetici, sono essenziali per maturazione dello sperma e rappresentano una finestra critica di predisposizione dagli agli errori epigenetici indotti da ambientale che, a loro volta, possono influenzare la salute riproduttiva.„

Come sperma maturo durante parecchie settimane, questo riprogrammare epigenetico provoca un nucleo compatto che è essenziale per fertilizzazione. Pilsner suppone che l'esposizione a determinata plastica quali i ftalati e ad altri prodotti chimici durante questo evento riprogrammante sia associata con i cambiamenti in tag metilati sul DNA dello sperma.

Di supporto tramite un sussidio per la ricerca iniziale di carriera dagli istituti della sanità nazionali, Pilsner sta collaborando con il Dott. Cynthia Sites, Direttore della clinica di fertilizzazione (IVF) in vitro al centro medico di Baystate, Springfield, Massachusetts, per condurre questa ricerca. Il suo studio sta reclutando 250 coppie attraverso la clinica, in cui i mariti che sperano di diventare i padri forniscono i campioni sistematici dello sperma. I ricercatori misureranno i ftalati nel campione di urina degli uomini, quindi per eseguire le analisi di metilazione del DNA sugli spermi e per cercare un'associazione statistica fra queste misure come pure qualità dello sperma e lo sviluppo dell'embrione.

“Pianificazione misurare otto ftalati differenti per esaminare l'impatto della salute ambientale del padre sul successo riproduttivo di una coppia, mentre gli obiettivi futuri egualmente comprenderanno la loro salubrità del bambino,„ lui aggiungiamo. “Ci sono stati alcuni studi umani di come l'esposizione delle madri ai vari agenti ambientali pregiudica il successo della coppia nel concepimento del bambino e sulla salubrità del bambino. Ma finora, pochi gruppi della nascita hanno studiato il contributo ambientale paterno a successo riproduttivo e la salubrità e lo sviluppo del bambino. Vogliamo cambiare quello.„

Il lavoro dei siti e di Pilsner egualmente archiverà i campioni per gli studi futuri su altri prodotti chimici d'interruzione della ghiandola endocrina potenziale quale il bisfenolo A (BPA).

Source:

University of Massachusetts Amherst