L'indagine esamina le esperienze nel razzismo nelle impostazioni di salubrità e nell'impatto sulla salute mentale

All'l'indagine fondata VicHealth, pubblicata nell'ultima edizione del giornale medico dell'Australia, ha potuto andare un certo modo di spiegare la qualità diminuita della sanità riferita spesso dalle comunità indigene.

Piombo dal professore associato Margaret Kelaher e ricercatore Angeline Ferdinand in collaborazione con il professor Yin Paradies dall'università di Deakin, l'indagine ha esaminato le esperienze nel razzismo nelle impostazioni di salubrità accanto ad altre aree compresi i posti di lavoro, formazione e sport ed il loro impatto sulla salute mentale fra gli australiani aborigeni.

Dei 755 partecipanti di indagine, 97 per cento hanno avvertito almeno un incidente razzista nei 12 mesi precedenti in qualunque regolazione. Quasi un terzo dei partecipanti ha avvertito il razzismo in ospedali e la sanità specificamente, ha detto il professor Kelaher.

“L'esperienza più frequente nel razzismo in questa regolazione ha compreso essere un obiettivo dei nomi, degli scherzi o di presa in giro razzisti, o osservazioni di udito che hanno contato sugli stereotipi degli australiani aborigeni. Dieci per cento dei dichiaranti hanno indicato che erano stati detti che “non hanno appartenuto in Australia„, quello che dovrebbero “andare a casa„ o “esca„. „ -

“La gente che il razzismo con esperienza nelle impostazioni di salubrità era più probabile avvertire l'emergenza psicologica molto alta, rispetto ai dichiaranti che non hanno riferito esperienze nel razzismo,„ il professor Kelaher ha detto. -

Il razzismo nelle impostazioni di salubrità può scoraggiare i pazienti per cercare l'accesso ai servizi sanitari e ad altre risorse che proteggono e promuovono la salubrità. -

Il CEO Jerril Rechter di VicHealth ha detto che la ricerca ha stabilito un collegamento fra gli incidenti razzisti e la salute mentale difficile per gli indigeni ed ha avuta forti implicazioni per come ci occupiamo del razzismo in futuro. --

“VicHealth ha intrapreso la considerevole ricerca negli ultimi dieci anni che ha costruito la cassa per impedire e rispondendo a, distinzione per razza. Questo rapporto fornisce la prova che il razzismo nella sanità, come molte altre parti della comunità, è nocivo a salubrità e rivela un bisogno urgente di affrontare questa emissione in Port Victoria,„ sig.ra Rechter ha detto.

Il professore associato Kelaher crede che i punti verso l'eliminazione del divario nella salubrità indigena e la diminuzione della tendenziosità razziale siano necessari.