Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano gli innesti dell'osso costruiti tessuto per i grandi difetti curativi dell'osso

L'osso è uno il più delle volte dei tessuti trapiantati. E la domanda sta aumentando. I trapianti trattano i grandi difetti come quelli causati dal trauma, dalle fratture complicate, dalla resezione del tumore o dall'osteoporosi. Convenzionalmente, un frammento di ossa è trasferito da una parte del corpo ad un altro dello stesso paziente. Ma questo presenta lo svantaggio di causare un difetto in una parte del corpo altrimenti in buona salute. E per mezzo dell'osso ottenuto da un donatore egualmente ha effetti secondari, quali le reazioni immunogene. I nuovi metodi sono necessari così per incontrare la domanda crescente.

Ora, al il progetto fondato a UE VascuBone, dovuto essere completato nel dicembre 2014, può offrire una soluzione alternativa basata sugli innesti dell'osso di assistenza tecnica ai difetti rigenerati. Il progetto sta sviluppando una casella degli strumenti per rigenerazione dell'osso che combina i vari metodi e materiali di assistenza tecnica del tessuto. “Vorremmo includere tutto in nostra casella degli strumenti che è necessaria da un la terapia ideale per un paziente„, diciamo il coordinatore di progetto Heike Walles, professore di assistenza tecnica del tessuto e di medicina a ricupero all'ospedale universitario di Würzburg ed anche testa del gruppo dell'oncologia all'istituto IGB di Fraunhofer in Würzburg, Germania. Gli strumenti sviluppati ed ottimizzati nel progetto possono contribuire a sormontare le imperfezioni attuali.

Walles precedentemente ha sviluppato un'impalcatura tridimensionale derivata da un pezzo di viscere del maiale che contengono le strutture che supportano lo sviluppo dei vasi sanguigni. I tipi differenti di cellule staminali adulte, per esempio, cosiddette celle mesenchymal derivate dal midollo osseo, sono supposti per svilupparsi su tali impalcature per formare il sostituto dell'osso. “Queste celle sono anche presenti in gente anziana,„ Walles dice youris.com. Mentre il potenziale delle cellule diminuisce con l'età, “può ancora là ed è rigenerare„, lei spiega. “Ma deve essere arricchito, che è sempre più difficile con l'aumento dell'età,„ lei continua.

Nel progetto in corso, ricercatori quindi analizzati come l'età influenza i beni delle cellule staminali. Hanno identificato gli indicatori che indicano se le celle sono adatte per uso terapeutico. Egualmente hanno esaminato altri tipi di celle, cosiddette celle endoteliali. Questi possono essere necessari per il trattamento dei difetti molto grandi dell'osso. “Abbiamo analizzato che il tipo delle cellule è ideale per gli scopi terapeutici, quali le celle endoteliali microvascolari o le celle endoteliali del progenitore, un tipo della cellula staminale che può essere trovato nel sangue„, Walles diciamo youris.com. Dopo con successo avere verificato i primi innesti costruiti dell'osso nei modelli animali, “i primi test clinici stanno andando cominciare questo anno„, Walles dice youris.com. Dopo i test clinici, spera, che queste terapie possano essere offerte ai pazienti.

Un esperto apprezza l'esigenza di tali strumenti. “È un'idea molto piacevole un gli strumenti differenti e combinare i tipi differenti di celle„, dice Richard Oreffo, professore di scienza osteomuscolare all'università di Southampton, Regno Unito. “C'è un'esigenza significativa di rigenerazione dell'osso, data la nostra popolazione di invecchiamento,„ dice youris.com. Crede che sostituti dell'osso di assistenza tecnica con l'aiuto delle cellule staminali adulte e della traduzione degli approcci alle impostazioni cliniche non sia fuori mano lontano. “È appena fantastico complicata„, dice. “Ma abbiamo una serie di impalcature nell'uso clinico. Stiamo sviluppando le strategie per sfruttare le celle. Così ora abbiamo un approccio graduale per raggiungere la clinica in un futuro non troppo lontano,„ aggiunge.

Un altro esperto egualmente accoglie favorevolmente l'approccio della casella degli strumenti. “Offre una combinazione di matrice, celle, i bioreattori ed i sistemi automatizzati, che possono essere usati per coltivare il tessuto nelle condizioni controllate,„ dice Cornelia Kasper, professore per la tecnologia biofarmaceutica all'università di risorse naturali e di scienze biologiche a Vienna, Austria. I ricercatori “cercano le alternative biologiche alle viti, chiodi e lastre grosse di titanio„, specialmente per il trattamento dei difetti più grandi di tre centimetri,„ dice youris.com. Fornendo alle impalcature le strutture dell'imbarcazione per la rigenerazione dei difetti grandi dell'osso è “qualche cosa di speciale ed unico„, dice. 

Kaspar crede usando le cellule staminali dal proprio tessuto del paziente o midollo osseo grasso e dall'offerta del cordone ombelicale un potenziale enorme per la rigenerazione dell'osso e presenta i vari vantaggi. “Specialmente, le cellule staminali mesenchymal sono facilmente accessibili„, dice youris.com. Non ci sono preoccupazioni etiche fissate a usando tali celle e non ci sono effetti secondari immunogeni. Inoltre, queste celle esistono in ognuno. “Gli anche pazienti esili o anziani hanno tessuto grasso,„ aggiunge.

Egualmente spera che tali soluzioni basate assistenza tecnica siano più ampiamente approvate e disponibili per i pazienti entro i cinque - dieci anni futuri. Nel suo punto di vista, spetta alla politica ed alle autorità di regolamento “per creare i presupposti per una cura paziente completa„. Ma la cooperazione fra gli scienziati di vita, gli ingegneri e gli scienziati medici “ancora rimane una vera sfida„, lei conclude.

Source:

youris.com