Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio convalida l'approccio di telemedicina alla selezione del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento

Gli stimatori formati del non medico che hanno studiato le immagini retiniche trasmesse con successo agli schermi di computer ad un centro remoto della lettura centrale hanno identificato gli infanti neonati probabilmente per richiedere una valutazione medica specializzata per retinopatia della prematurità (ROP), una causa principale di cecità trattabile. I risultati da un nuovo studio multicentrato rinforzano l'argomento per usando la telemedicina per rispondere ai bisogni medici insoddisfatti dei bambini prematuri universalmente chi non può inizialmente essere valutato dagli oftalmologi.

“Questo studio fornisce la convalida per un approccio di telemedicina alla selezione del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento e potrebbe contribuire ad impedire a migliaia di capretti di diventare cieco,„ ha detto il principale inquirente Graham E. Quinn, M.D., MSCE, un oftalmologo pediatrico all'ospedale pediatrico di Filadelfia che ha esperienza lunga nella ricerca del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento. Quinn egualmente è un professore dell'oftalmologia nella scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania.

Quinn è l'autore corrispondente ed il ricercatore principale di uno studio sulla valutazione di telemedicina del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento effettuata e-DISPOSITIVO DI PROTEZIONE IN CASO DI CAPOVOLGIMENTO dal gruppo cooperativo, una collaborazione fra le unità di cure intensive neonatali in 13 centri nordamericani. L'istituto nazionale dell'occhio, parte degli istituti della sanità nazionali, ha costituito un fondo per lo studio pubblicato oggi in oftalmologia di JAMA.

Il dispositivo di protezione in caso di capovolgimento comprende una crescita anormale dei vasi sanguigni nella retina che può piombo allo sfregio, al distacco della retina e, in casi gravi, alla cecità. Un certo grado di dispositivo di protezione in caso di capovolgimento si presenta in più della metà di tutti gli infanti sopportati alla gestazione di 30 settimane o più presto, ma i soltanto cinque - otto per cento dei casi diventano abbastanza severi per autorizzare il trattamento. Poiché l'individuazione tempestiva ed il trattamento rapido sono essenziali ad identificare gli occhi ad alto rischio, l'accademia americana dell'oftalmologia raccomanda la selezione sistematica per tutti gli infanti sopportati a o prima della gestazione di 30 settimane o a pesare meno di 1500 grammi (3,3 libbre).

Da qualche anno, gli Stati Uniti hanno veduto un declino nel numero degli oftalmologi che conducono gli esami di selezione del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento. Allo stesso tempo, nelle nazioni con reddito medio con le scarsità di lunga durata degli oftalmologi, la sopravvivenza migliore dei bambini prematuri ha ampliato i numeri dei bambini a rischio del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento. Nelle zone di America Latina, l'Asia e l'Europa Orientale, tariffe di cecità di infanzia causate dal dispositivo di protezione in caso di capovolgimento variano da 15 a 30 per cento o persino più alto, confrontato a 13 per cento negli Stati Uniti.

Per affrontare l'emissione di salute pubblica di rilevazione del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento potenzialmente serio, il gruppo cooperativo e-DISPOSITIVO DI PROTEZIONE IN CASO DI CAPOVOLGIMENTO ha verificato la validità di un approccio di telemedicina paragonando le valutazioni dagli oftalmologi a quelle fatte indipendente dai lettori formati di immagine del non medico.

Il gruppo di studio ha analizzato i risultati in 1.257 bambini prematuri in unità di cure intensive neonatali (NICUs) a 12 centri di studio negli Stati Uniti e ad uno nel Canada dal 2011 al 2013. In media, i bambini erano prematuri 13 settimane e tutti hanno pesato meno di 1251 grammo (circa 2,75 libbre) alla nascita.

Gli infanti tutti hanno ricevuto gli esami diagnostici preveduti cura-regolare usuale da un oftalmologo che ha determinato se il loro dispositivo di protezione in caso di capovolgimento ha avuto una severità che ha autorizzato il rinvio per ulteriore valutazione (designata RW-ROP). Inoltre, il personale di NICU, chiamato toner retinici certificati, ha catturato le fotografie retiniche di tutti gli infanti e quelle immagini sono state trasmesse ai lettori formati di immagine ad una posizione centrale all'università della Pennsylvania. I lettori di immagine, tutti non medici, hanno seguito un protocollo standard per valutare se le funzionalità di RW-ROP erano presenti nelle immagini retiniche.

I lettori di immagine erano ignari di quali infanti erano stati designati dagli oftalmologi come bisogno necessario del rinvio. I due gruppi hanno avuti largamente risultati simili: i lettori di immagine hanno identificato 90 per cento degli infanti quei oftalmologi stimati come avendo RW-ROP. Quando i lettori non hanno trovato RW-ROP sulla classificazione, 87 per cento del tempo l'oftalmologo non avevano notato RW-ROP sull'esame.

Fra i 244 bambini che gli oftalmologi hanno identificato come avendo risultati coerenti con RW-ROP, trattamento successivamente ricevuto 162. Di questi 162 infanti, i lettori di immagine del non medico hanno identificato RW-ROP in 159 di loro, significando che 98 volte da cento, l'occhio è stato identificato come occhio ad alto rischio.

Quinn ed i colleghi hanno precisato parecchi vantaggi potenziali della selezione di telemedicina per il dispositivo di protezione in caso di capovolgimento. i toner del Non medico potrebbero eseguire più frequentemente la rappresentazione retinica degli oftalmologi ed il personale di NICU può applicare un programma della rappresentazione individualizzato ai bambini specifici. La classificazione delle fotografie retiniche potrebbe permettere un approccio standardizzato alla selezione del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento, mentre diminuire i numeri dei bambini che devono essere esaminato dagli oftalmologi potrebbe abbassare così i costi della selezione sistematica del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento.

Per concludere, la selezione remota ha potuto fare diminuire il numero dei trasferimenti pazienti inutili nei più grandi vivai con gli oftalmologi più in loco. “La telemedicina potenzialmente dà ogni accesso dell'ospedale alla selezione eccellente del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento,„ ha detto Quinn.

Quinn ha aggiunto che ulteriori studi stati necessari per essere fatto per scoprire se i risultati sono generalizzabili agli infanti non coperti in questo studio, quali i bambini prematuri con gli più alti pesi alla nascita che 1251 grammo. I sistemi ospedalieri egualmente dovrebbero acquistare le macchine fotografiche speciali per la cattura delle immagini retiniche come pure il personale di formazione di NICU ed istituire i centri remoti della lettura di immagine.

In generale, ha detto Quinn, i risultati sono incoraggiante. “Sebbene le indagini successive debbano essere fatte prima che un approccio di telemedicina possa essere applicato largamente, questo è un punto seguente molto importante.„

Source:

The Children's Hospital of Philadelphia