Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il vaccino autologo del cancro del profago estende la sopravvivenza in pazienti con GBM recentemente diagnosticato

Agenus Inc. (NASDAQ: AGEN), risultati finali annunciati da un a braccio unico, multi-istituzionale, aperto contrassegno, rappresentazione di studio di fase 2 che i pazienti con il multiforme recentemente diagnosticato di glioblastoma (GBM) che ha ricevuto il vaccino autologo del cancro del profago di Agenus hanno aggiunto al livello del trattamento di cura, vivo quasi due volte finchè preveduti. In questo studio di fase 2, 50% dei pazienti ha vissuto per due anni, un risultato incoraggiante per un cancro che uccide spesso i pazienti in un anno 1-7. I pazienti del profago hanno dimostrato una sopravvivenza globale mediana di circa 24 mesi e 33% dei pazienti rimangono vivi a 2 anni e continuano ad essere seguiti per la sopravvivenza.

“Questi dati suggeriscono che il profago stia generando un'efficace risposta immunitaria che sta traducendo in estensione nella sopravvivenza molto al di là di che cosa è veduto storicamente in pazienti con GBM. Questi dati forniscono lo slancio per, test clinico ripartito con scelta casuale,„ ha detto Andrew Parsa, un MD definitivo, un PhD, un ricercatore principale dello studio e del Michael J. Marchese professore e una presidenza del dipartimento di ambulatorio neurologico alla scuola di medicina di Feinberg alla Northwestern University. “I tumori di Glioblastoma sono spesso resistenti alle terapie standard e la sopravvivenza e la percentuale senza progressione estese di superstiti a lungo termine è molto incoraggianti.„

Oltre ai dati a lungo termine di sopravvivenza, i pazienti curati vaccino hanno avuti più lungamente una sopravvivenza senza progressione (PFS) mediana di quasi 18 mesi, circa due ai tre-tempi dei pazienti curati con radiazione e il temozolomide da solo1. D'importanza, 22% dei pazienti erano vivi e senza progressione a 24 mesi e continuano ad essere seguiti per la sopravvivenza.

Interessante, la risposta al profago sembra essere più pronunciata in quei pazienti con meno espressione del legante PDL-1 del controllo sui globuli bianchi, suggerente che le combinazioni di profago con i modulatori del controllo come gli antagonisti PD-1 potrebbero rendere il profago ancor più efficace in una maggior percentuale dei pazienti con GBM.

“Crediamo che il profago possa svolgere un ruolo importante nel cambiamento del paradigma del trattamento per i pazienti con GBM,„ abbiamo detto che Garo Armen, PhD, CEO e presidente di Agenus Inc. “noi sta esplorando le associazioni per gli studi di fase 3 del profago in GBM. Ulteriormente, siamo eccitati circa le combinazioni potenziali di profago con gli antagonisti PD-1 ed altri modulatori del controllo in GBM.„

Il profago è un vaccino autologo del cancro ed ogni paziente riceve il vaccino pronto dai loro propri tumore chirurgicamente resecato. Di conseguenza, il vaccino sembra contribuire a stimolare il sistema immunitario del paziente per attaccare il tumore basato sulla gamma di proteine mutanti espresse dal loro proprio tumore. Dalla maggior parte dei cancri deriva da una capitalizzazione delle mutazioni casuali, che producono le proteine mutanti differenti in ogni paziente, questo approccio è inteso adattare determinato il vaccino di ogni paziente per mirare ottimamente all'attacco immune al tumore reale di quel paziente.

Studio del profago di fase 2 in GBM recentemente diagnosticato
La prova a braccio unico di fase 2 del profago in pazienti con GBM recentemente diagnosticato che subisce la resezione totale lorda include 46 pazienti curati ad otto centri (UCSF, Colombia, UPENN, Miami, ospedale della valle, ospedale nordico di Westchester, Oklahoma, Johns Hopkins e nordoccidentale) attraverso gli Stati Uniti. I pazienti sono stati curati con resezione, radiazione e il temozolomide chirurgici come il livello di cura oltre alla vaccinazione del profago. Il gruppo era comparabile ai pazienti con GBM recentemente diagnosticato chirurgicamente resectable sui fattori prognostici quali l'età, il punteggio della prestazione di Karnofsky e lo stato di metilazione di MGMT. Le analisi fin qui della manifestazione raccolta dati più di 50% dei pazienti erano vive a due anni ed i pazienti hanno continuato ad essere seguiti. Questi risultati indicano il considerevole miglioramento una volta confrontati alle aspettative per i pazienti curati con il livello di cura (resezione totale lorda più radiazione e il temozolomide), che è 26% dei pazienti vivi a 24 mesi.

La sopravvivenza globale mediana (OS), il punto finale primario della prova, è di 23,8 mesi e rimane durevole in pazienti curati con il profago. Per il livello di cura solo, il tasso di sopravvivenza mediano di OS è 14,6 dati  di months.PFS rimane durevole con i rapporti precedenti con un PFS mediano di 17,8 mesi e quasi 22% dei pazienti vivi senza progressione a 24 mesi.

La fase le prove ricorrenti e recentemente diagnosticate di 2 stanno patrocinande dal Dott. Parsa e soprattutto sono state supportate con il finanziamento dall'associazione americana di tumore cerebrale, dalla maturazione accelerata del tumore al cervello, dalla società nazionale di tumore cerebrale e dai programmi speciali dell'istituto nazionale contro il cancro di eccellenza della ricerca. Il Dott. Parsa non ha ricevuto alcun risarcimento di spesa o del contributo finanziario per questo lavoro o per le attività di consulto a nome di Agenus. Non ha un interesse effettivo in Agenus o una relazione finanziaria con la società.

Source:

Agenus Inc.