Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La terapia del raggio di Proton migliora la sopravvivenza libera di collo e capi dei cancri confrontata a IMRT

Un nuovo studio dagli oncologi di radiazione alla clinica di Mayo che confronta la letteratura del mondo sui risultati della terapia del raggio del protone nel trattamento di vari cancri di collo e capi avanzati della base del cranio confrontata alla radioterapia modulata l'intensità (IMRT) ha trovato che la terapia del raggio del protone ha migliorato significativamente la sopravvivenza di malattia ed il controllo liberi del tumore una volta confrontata a IMRT. I risultati compaiono in oncologia della lancetta del giornale.

“Abbiamo intrapreso un esame sistematico e meta-analisi per paragonare i risultati clinici dei pazienti curati con la terapia del protone ai pazienti che ricevono fotone IMRT,„ dice l'autore Robert senior Foote, M.D., un oncologo di radiazione alla clinica di Mayo. “I nostri risultati suggeriscono che i vantaggi teorici della terapia del raggio del protone possano in effetti essere reali.„

I ricercatori hanno esaminato gli studi dei tumori di seno paranasale e della cavità nasale con le estese ricerche di database. Hanno compreso gli studi dei pazienti che non hanno avuti trattamento precedente - nè radioterapia primaria nè radioterapia dell'adiuvante -- e pazienti che hanno avuti malattia ricorrente. I ricercatori hanno raccolto i dati sulla sopravvivenza globale, sulla sopravvivenza sana e sul controllo del tumore, a cinque anni ed a seguito più lungo del paziente. Hanno usato i modelli di casuale-effetto per riunire i risultati attraverso gli studi ed hanno confrontato le tariffe di evento dei risultati combinati per la terapia del protone e di IMRT facendo uso di una prova di interazione.

I ricercatori hanno trovato la sopravvivenza libera di malattia per essere significativamente più alti a cinque anni per i pazienti che ricevono la terapia del protone che per i pazienti che ricevono IMRT (72% contro 50%). Il controllo del tumore non ha differito fra i gruppi del trattamento a cinque anni tuttavia di controllo del tumore era più alto per i pazienti che ricevono la terapia del protone che per IMRT a seguito più lungo (81% contro 64%).

Source:

Mayo Clinic Cancer Center