Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: La gente con il minorenne 65 di danni di mobilità ha più alte tariffe di fumo

studio Primo de suo gentile per esaminare il gruppo ad alto rischio e per consigliare è mirata a per cessazione

I ricercatori dall'ospedale di Miriam hanno trovato che la gente con il minorenne 65 di danni di mobilità ha tariffe significativamente più alte di fumo che quelle senza danni di mobilità. Ulteriormente, i fumatori con i danni di mobilità erano meno probabili tentare terminare che quelli senza danni di mobilità ed i trattamenti basati a prova e difumi non possono essere sufficienti per questa popolazione. Lo studio ed i sui risultati sono pubblicati online prima della stampa nel giornale americano della salute pubblica.

Piombo il ricercatore Belinda Borrelli, Ph.D., dei centri per medicina comportamentistica e preventiva all'ospedale di Miriam ed i suoi colleghi cercati per riferire la prevalenza del tabagismo e per terminare i tentativi fra le persone con i danni di mobilità poichè hanno maggiori rischi sanitari che la popolazione in genere.

Borrelli ha condotto un'analisi di 13.308 adulti invecchiati 21-85 anni con i danni di mobilità come per mezzo della strumentazione ambulatoria speciale ed incontrare difficoltà camminare un quarto di miglio senza strumentazione. I risultati hanno mostrato quello fra 21 al 44enni con i danni di mobilità, 39,2 per cento erano fumatori, rispetto a soltanto 21,5 per cento degli adulti senza danni di mobilità. Fra 45 al 64enni con i danni di mobilità, 31,2 per cento erano fumatori contro 20,7 per cento senza danni di mobilità.

L'analisi egualmente ha trovato che gli anni delle età 21 - 44 delle donne con i danni di mobilità hanno avuti il più alta prevalenza di fumo a 45,9 per cento, superanti le donne stesso-vecchie senza danni di mobilità. Gli uomini con i danni di mobilità hanno avuti maggior prevalenza di fumo che le donne con i danni di mobilità. I fumatori con i danni di mobilità erano egualmente meno probabili tentare terminare che i fumatori senza danni di mobilità.

“La gente con le inabilità fisiche costituisce 16,2 per cento della popolazione e la maggior parte della popolazione avvertirà l'inabilità fisica ad un certo punto durante la loro vita,„ Borrelli dice. “Tuttavia, la prevalenza di fumo fra la gente con le inabilità era sconosciuta prima del nostro documento. Il nostro interesse particolare era nella localizzazione della prevalenza con esattezza di fumo fra coloro che utilizza un'unità per aiutarli per ottenere intorno. La letteratura indica che coloro che usa gli aiuti di mobilità hanno più alte tariffe della depressione e nella popolazione in genere, questa è associata con le maggiori tariffe di fumo e la probabilità più bassa di terminare che fumano.„

Borrelli ha messo a fuoco sui fumatori con danno di mobilità perché oltre ad essere a rischio degli stessi problemi sanitari in relazione con della popolazione in genere, questa popolazione è a rischio del peggioramento la loro inabilità attuale e condizione medica di fondo. Il fumo continuato esacerba le inabilità fisiche e le cause o contribuisce a molti termini secondari compreso le difficoltà respiratorie e circolatorie, la debolezza di muscolo, ferita in ritardo che guarisce, peggiorando l'artrite e l'osteoporosi. I fumatori con una sclerosi a placche dirimessa (MS) sono tre volte più probabili da sviluppare un corso di malattia del secondario-progressivo.

Borrelli conclude, “i nostri punti di informazioni all'esigenza della ricerca futura studiante perché fumare la prevalenza è così alto in questa popolazione come pure i migliori metodi di fumo del trattamento di cessazione per questa popolazione.

“Non è chiaro che ai i trattamenti basati provare che sono efficaci per la popolazione in genere saranno sufficienti per aiutare la gente con i danni di mobilità a terminare fumare,„ lei aggiunge. “Speculiamo che i fumatori con i danni di mobilità possono avere bisogno del trattamento più intensivo fornito i loro maggiori fattori di rischio per l'errore del trattamento quali le tariffe della depressione ed i livelli elevati di sforzo, meno attività fisica e comorbidities medici multipli, accoppiati con alta disoccupazione e reddito basso. Nel frattempo, i professionisti dovrebbero raccomandare una combinazione di modalità del trattamento che comprendono sia il supporto psicosociale che può a casa essere basato che il trattamento farmacologico.„

Source: