Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I Ricercatori scoprono i nuovi collegamenti del gene della schizofrenia

La scoperta sopra di cento fattori di rischio genetici collegati alla schizofrenia fornisce le nuove bugne vitali nella comprensione che cause la circostanza e lancerà la ricerca di nuovi trattamenti, secondo il piombo degli scienziati BRITANNICI.

Nel più grande studio genetico molecolare sulla schizofrenia condotto mai, il Consorzio Psichiatrico della Genetica (PGC), piombo dal Professor Michael O'Donovan dal Centro del MRC dell'Università di Cardiff per la Genetica e la Genomica Neuropsichiatriche, ha combinato tutti i campioni disponibili della schizofrenia in una nuova, singola analisi sistematica.

Lo studio è il risultato di parecchi anni di lavoro dal Gruppo Di Lavoro Della Schizofrenia del Consorzio Psichiatrico di Genomica, una collaborazione internazionale e multi-istituzionale oltre di 300 scienziati in 35 paesi universalmente.

“Abbiamo potuti individuare i fattori di rischio genetici su un disgaggio enorme e senza precedenti e fare il nuovo indicatore luminoso sulla causa biologica della circostanza,„ secondo il Professor O'Donovan che piombo lo studio.

Esaminando complessivamente 80.000 campioni dai pazienti e dai volontari sani della schizofrenia universalmente lo studio, pubblicato in Natura, ha trovato 108 posizioni specifiche nel genoma umano collegato alla schizofrenia, 83 di cui erano assolutamente nuovi.

I nuovi risultati egualmente indicano i nuovi meccanismi e vie biologici. Per esempio, gli autori avevano preveduto, lo studio implica i geni espressi in tessuto cerebrale ma egualmente ha trovato che i geni connessi con la schizofrenia erano particolarmente attivi nel sistema immunitario.

“Questi risultati notevoli soltanto sono stati permessi con una collaborazione globale,„ secondo il Professor Sir Michael Owen, Direttore del Centro del MRC dell'Università di Cardiff per la Genetica e la Genomica Neuropsichiatriche.

“Individuare i fattori di rischio biologici su questo disgaggio indica che la schizofrenia può essere affrontata tramite gli stessi approcci che già hanno trasformato i risultati per la gente con altre malattie.

“Ora crediamo che possano anche agire in tal modo per la schizofrenia che, finora, è stata così capita male,„ lui abbiano aggiunto.

La Schizofrenia è un disordine psichiatrico debilitante che pregiudica la gente più di di 24M universalmente.

Il disordine è molto variabile ma è caratterizzato da una combinazione di allucinazioni, delirii quale paranoia, l'umore cambia, apatia e ritiro del sociale tra l'altro e spesso emerge negli anni dell'adolescenza e nell'inizio degli anni 20.

Il Suo impatto di vita sulle persone e sulla società è alto, sia in termini di anni di vita sana persi all'inabilità che in termini di costo finanziario.

Molti reagiscono bene al trattamento ma, per un grande numero che non rispondano le opzioni sono limitate in gran parte perché i meccanismi biologici che sono alla base della schizofrenia non sono stati capiti.

Il Professor O'Donovan ora spera che la ricchezza di nuovi risultati contribuisca a lanciare la ricerca di nuovi trattamenti Ha aggiunto: “Sebbene siamo molto emozionanti dai risultati, è importante non esagerarli o che non interpretare erroneamente. “Siamo ancora negli inizi di prova di capire che cosa causa le collaborazioni di malattia tuttavia come il questo e la nuova media genetica degli strumenti noi si trova in una posizione unica.

“Trarre i vantaggi completi di questa ricerca per il trattamento sarà un media alla cacciagione lunga ma da alcuni dei nostri risultati indichi gli obiettivi già conosciuti per i trattamenti attuali, è ragionevole da sperare che altri potrebbero fare similmente in un calendario di scarsità.

“La ricchezza di nuovi risultati fornisce un gran numero delle piattaforme di lancio per la comprensione della malattia e lanceranno il trattamento bloccato di sviluppare i nuovi trattamenti per i pazienti e le loro famiglie che anche ora ancora sono stigmatizzate ed incolpate della circostanza.

“La sfida chiave ora è di tradurre queste nuove comprensioni in base biologica della schizofrenia, in nuovi strumenti diagnostici e trattamenti novelli per i pazienti e definitivo ha messo un termine all'anno-attesa 60 per i nuovi trattamenti per le vittime universalmente.„

Sorgente: Università di Cardiff