Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ricercatori che lavorano per sviluppare le nuove droghe per il trattamento delle malattie infiammatorie croniche

La scienza e l'industria stanno collaborando per sviluppare i prodotti farmaceutici futuri per il trattamento delle malattie infiammatorie croniche. Le medicine combatteranno i trattamenti immunologici che sono andato male.

Le statistiche indicano che ci sono 300 milione vittime di asma universalmente, 600 milione di persone più ancora che vivono con la polmonite cronica e fino a 30% della popolazione globale che si contende con rinite allergica (infiammazione allergica delle gallerie di ventilazione nasali). Le malattie infiammatorie croniche possono anche pregiudicare altri organi e parti del corpo oltre l'apparato respiratorio; possono accadere nell'intestino (sotto forma di malattie di viscere infiammatorie quale il ulcerosa di colite), nelle giunzioni (artrite reumatoide), nell'interfaccia (dermatosclerosi), o nel cuore e nei vasi sanguigni (arteriosclerosi). Che cosa ogni modulo della malattia infiammatoria ha in comune è che proviene dai centri di infiammazione nell'organismo che sono impediti la guarigione tramite i trattamenti immunologici che sono andato male.

Ciò è dove un nuovo prodotto fatto dalla società canadese Nuvo Research Inc. entra. È già approvata per uso in molti paesi intorno al mondo come droga assistere la ferita locale che guariscono ed in Tailandia già è sanzionata come mezzi per trattare varie malattie croniche. Gli scienziati all'istituto di Fraunhofer per terapia cellulare e l'immunologia IZI in Lipsia ora stanno lavorando con una consociata tedesca della società, la ricerca di Nuvo Gmbh ed il centro di traduzione per medicina a ricupero TRM all'università di Lipsia per sviluppare una piattaforma che permetterà loro di capire meglio il modo la sostanza funziona. Il loro obiettivo è di ottimizzare la droga per renderla più conveniente amministrare e migliorare tollerato. Soprattutto, gli scienziati sono entusiasta sviluppare i derivati della droga con cui potrebbe essere possibile alleviare un intervallo ancora più vasto delle malattie croniche e preparare queste droghe per approvazione sui servizi europei e canadesi. Il progetto della cooperazione, patrocinato per la somma di di 4,4 milione euro, è dovuto essere completato nel giugno 2014.  

Trattamento a ricupero interrotto nel caso di infiammazione cronica

“L'infiammazione è la risposta di emergenza dell'organismo, ma l'infiammazione comincia normalmente a ridurre il momento che inizia. In modo che l'organismo a calma receda e stabilizzi, il sistema immunitario temporaneamente è soppresso. L'organismo sopprime i sui meccanismi di difesa finché il tessuto infiammato non sia riuscito a riacquistare le sue funzioni normali. Questo trattamento a ricupero è interrotto nel caso di infiammazione cronica,„ spiega il professor Jürgen Arnhold, che è basato alla facoltà dell'università di Lipsia di medicina ed egualmente conduce la ricerca al TRM. Le varie complicazioni possono accadere, come batterico o micosi e rotture al trattamento curativo della ferita. Se tali complicazioni si sviluppano oltre una determinata soglia, il sistema immunitario salterà improvvisamente molto violentemente nuovamente dentro atto. È questa interazione fra immunosoppressione e reazione eccessiva immunologica che gli scienziati stanno esaminando come componente del progetto. C'è chiaramente classe A di enzimi sul lavoro che sarebbe attivato normalmente dalle celle immuni all'interno di una finestra di momento molto specifico. Se questa attivazione si presenta in un modo incontrollato, l'ultima fase del trattamento infiammatorio è interrotta e diventa cronica. Ciò è dove la sostanza particolarmente piccola e a basso peso molecolare sviluppata da Nuvo viene in: “Gli studi che abbiamo intrapreso sulle celle immuni isolate indicano che dovrebbe essere possibile cambiare la funzione di alcuni degli enzimi in questione,„ dicono il professor Arnhold.  

Dove gli scienziati al TRM stanno studiando le celle immuni selezionate modo reagiscono alla droga canadese, ricercatori al IZI sono interessate nell'esame del suo effetto sull'organismo complessivamente. La ragione per queste indagini è quella in modo che la droga da approvare Europa ed in America settentrionale, le autorità richiedono che gli studi complessi e che richiede tempo siano intrapresi nella sue sicurezza, tollerabilità ed efficacia. “Proviamo il farmaco sui mouse che video gli stessi ordinamenti dei sintomi della malattia come i pazienti con le malattie infiammatorie croniche,„ spiega il Dott. Franziska Lange, testa dell'infiammazione modellano ed unità di Immunodiagnostics al IZI. “Il mio gruppo di lavoro mette a fuoco su tre circostanze: asma, il polmone del fumatore e dermatosclerosi, una malattia autoimmune del tessuto connettivo. Abbiamo istituito 20 sistemi-modello differenti con cui possiamo simulare gli aspetti differenti delle malattie infiammatorie. Ciò ci permette di registrare gli effetti e gli effetti collaterali delle dosi differenti della droga sui mouse. Ci vediamo come unità di servizio ed offriamo molti modi diversi di effettuare le prove precliniche sui prodotti farmaceutici potenziali,„ lei continuiamo a spiegare. I tre gruppi di lavoro più ancora di IZI stanno provando la droga sui mouse che hanno sofferto un colpo o che hanno colite per vedere se i sintomi degli animali migliorano. Egualmente stanno studiando se la droga potrebbe essere utile nella cura del cancro al seno.

I tre partner della cooperazione già hanno intrapreso due studi e sia risultato l'efficacia che la sicurezza del principio attivo di base. Corrente stanno sperando di installare un altro progetto che mira a migliorare il metodo di applicazione della droga. In Tailandia corrente è amministrato come infusione, che significa che i pazienti devono visualizzare la clinica i cinque giorni in una riga per parecchie ore per volta. Il trio sta lavorando a preparare la droga in tal modo che può anche essere iniettato da medici di famiglia.