Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini con i disordini fetali di spettro dell'alcool mostrano l'attivazione più debole del cervello

Nel primo studio sul suo genere, Prapti Gautam, il PhD ed i colleghi dall'istituto di ricerca di Saban dell'ospedale pediatrico Los Angeles hanno trovato che i bambini con i disordini fetali di spettro dell'alcool (FASD) hanno mostrato l'attivazione più debole del cervello durante le mansioni conoscitive specifiche che le loro controparti inalterate. Questi risultati novelli suggeriscono un meccanismo neurale possibile per i problemi persistenti dell'attenzione veduti in persone con FASD. I risultati di questo studio saranno pubblicati in corteccia cerebrale il 4 agosto.

“L'imaging a risonanza magnetica funzionale (fMRI) è stato usato per osservare l'attività di cervello durante le mansioni mentali in bambini con FASD, ma siamo i primi per utilizzare queste tecniche per esaminare col passare del tempo l'attivazione del cervello,„ dice Gautam. “Abbiamo voluto vedere se le differenze nell'attivazione del cervello fra i bambini con FASD ed i loro pari in buona salute fossero statiche, o se cambiassero mentre i bambini hanno ottenuto più vecchi.„

FASD comprende la vasta gamma di sintomi che sono collegati in utero all'esposizione dell'alcool, compresi danno conoscitivo, deficit nell'intelligenza e l'attenzione e le anomalie del sistema nervoso centrale. Questi sintomi possono piombo ai problemi dell'attenzione ed agli più alti carichi sociali ed economici comuni in persone con FASD.

Durante il periodo di infanzia e di adolescenza, la funzione del cervello, la memoria di lavoro e la prestazione tutta dell'attenzione migliorano rapido, suggerendo che questo sia un tempo cruciale per le reti di sviluppo del cervello. Per studiare come l'esposizione prenatale dell'alcool può alterare questo sviluppo, i ricercatori hanno osservato un gruppo di bambini inalterati e un gruppo di bambini con FASD in due anni. Hanno usato il fMRI per osservare l'attivazione del cervello con le mansioni mentali come visuo-spaziale attenzione-come percepiamo visivamente le relazioni spaziali fra gli oggetti nel nostro ambiente - e nella memoria di lavoro.

“Abbiamo trovato che c'erano col passare del tempo differenze significative nell'attivazione del cervello dello sviluppo fra i due gruppi, anche se non hanno differito nella prestazione di compito,„ note Elizabeth Sowell, il PhD, Direttore del laboratorio conoscitivo inerente allo sviluppo di Neuroimaging all'istituto di ricerca di Saban ed all'autore senior sul manoscritto. “Mentre il gruppo di controllo in buona salute ha mostrato col passare del tempo un aumento nell'intensità del segnale, i bambini con FASD hanno mostrato una diminuzione nell'attivazione del cervello durante l'attenzione visuo-spaziale, particolarmente nelle regioni frontali, temporali e parietali del cervello.„

Questi risultati dimostrano che l'esposizione prenatale dell'alcool può cambiare come la segnalazione del cervello si sviluppa durante l'infanzia e l'adolescenza, lungo dopo gli effetti offensivi dell'esposizione dell'alcool in utero. Lo sviluppo atipico dell'attivazione del cervello osservato in bambini con FASD potrebbe spiegare i problemi persistenti nella funzione conoscitiva e comportamentistica veduta in questa popolazione come maturano.

Source:

Children's Hospital Los Angeles