Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi del sangue ha potuto contribuire a misurare il rischio di psicosi

Da Eleonor McDermid, Reporter Senior dei medwireNews

I Ricercatori hanno sviluppato un'analisi multipla di sangue che può aiutare l'identificazione delle persone ad alto rischio che diventeranno psicosi.

L'analisi include 15 analiti, identificati da un comitato iniziale di 185 analiti in questione nelle risposte ormonali, nell'infiammazione, nella crescita, nello sforzo ossidativo e nel metabolismo. Il gruppo, piombo da Diana Perkins (Università di North Carolina a Chapel Hill, U.S.A.), ha escluso 23 analiti che non sono stati individuati almeno in 20% dei loro partecipanti di studio al riferimento ed ha usato “gli algoritmi avidi„ per limitare gli analiti restanti giù per identificare quelli quel il migliore distinto fra i tre gruppi nello studio.

Questi gruppi hanno compreso 32 pazienti ad ad alto rischio clinico (CHR) di psicosi che ha sviluppato i sintomi completi durante i 2 anni di seguito, 40 chi non ha fatto e 35 comandi mentalmente sani di simile età ai pazienti.

I 15 analiti principali distinti fra i pazienti di CHR che hanno fatto e non hanno sviluppato la psicosi con un'accuratezza di 88% e fra coloro che ha sviluppato la psicosi ed i comandi con un'accuratezza di 91%. L'accuratezza facendo uso di meno di questi analiti era egualmente alta, con le sei rispettive accuratezze danti principali di 83% e di 84%.

I sei analiti principali erano lipoproteina a bassa densità malondialdeide-modificata, l'ormone distimolazione, interleukin-1 beta, la proteinasi metallica 7, l'immunoglobulina E della matrice e il uromodulin, che i ricercatori dicono supporta la teoria che “l'attivazione/dysregulation del sistema immunitario può svolgere un ruolo centrale nello sviluppo di psicosi.„

Nota di Perkins ed altri che, dato una sensibilità di circa 60%, l'analisi di sangue avrebbe una specificità per psicosi di circa 90%. In un gruppo con un rischio di 30% di diventare la psicosi nei 2 anni successivi, questo dare un valore predittivo positivo di 72% e un valore predittivo negativo di 84%.

“Le Persone sopra questo taglio ad alto rischio potrebbero essere considerate ammissibili per gli interventi dove i vantaggi sono alti ma i rischi/costi possono anche essere alti, per esempio, farmaci antipsicotici o persona relativamente intensa/terapie familiari„, il gruppo suggerisce nel Bollettino della Schizofrenia.

Tuttavia, i ricercatori notano che più lavoro è necessario, “poichè c'è probabile molte altre combinazioni di analiti con utilità nella previsione di rischio di psicosi e un'analisi di sangue potrebbe combinarsi con altra clinico, rappresentazione, o misure elettrofisiologiche connesse con la progressione a psicosi negli oggetti ad alto rischio clinici.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.