Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le nuove linee guida possono migliorare le droghe dello statin di modo prescritte ai pazienti al rischio cardiovascolare

Le nuove linee guida nazionali possono migliorare il modo i medicinali dello statin che sono prescritti ai pazienti a rischio della malattia cardiovascolare, uno studio di Yale University ha trovato.

La ricerca, pubblicata il 25 agosto nel giornale dell'istituto universitario americano della cardiologia, anche indicato le nuove linee guida produce soltanto un aumento modesto nel numero dei pazienti che sono dati le droghe.

Gli Statins sono classe A di droghe che aiutano il colesterolo più basso bloccando la riduttasi del HMG-CoA degli enzimi, che i bisogni dell'organismo per produrre colesterolo. I farmaci comuni dello statin includono Lipitor, Levacor, Zocor, Pravachol e Crestor.

Nel 2013, l'associazione americana del cuore e l'istituto universitario americano della cardiologia hanno pubblicato insieme un nuovo insieme degli standard per la valutazione del rischio cardiovascolare. Gli standard hanno sostituito la 2001 raccomandazione adulta del comitato III del trattamento di programma educativo nazionale del colesterolo.

“C'è stato ampia discussione circa le nuove linee guida. La gente si preoccupa se la nuova equazione di rischio sia accurata,„ ha detto il Dott. Kevin M. Johnson, autore principale dello studio e professore associato di radiodiagnostica alla scuola di medicina di Yale. “È interessata che troppa gente sarà messa sugli statins.„

Il Dott. David A. Dowe del co-author e di Johnson di imaging biomedico atlantico, in Galloway, la New Jersey, ha studiato 3.076 oggetti. Hanno applicato entrambi gli insiemi delle linee guida per determinare se i pazienti avrebbero iniziato la terapia dello statin.

Hanno trovato che le nuove linee guida hanno fatto un migliore processo di discriminare fra i pazienti con poca o nessuna placca e quelli con più placca. Dei pazienti con placca pesante, 92% sarebbe definito alla terapia dello statin nell'ambito di nuovo metodo, ma soltanto 53% nell'ambito di vecchi standard.

La più grande differenza fra i due risultati, i ricercatori hanno detto, era l'uso degli obiettivi del colesterolo (LDL) della lipoproteina a bassa densità nell'ambito di vecchie linee guida. Gli obiettivi “hanno degradato seriamente l'accuratezza della linea guida di NCEP per l'assegnazione dello statin,„ secondo lo studio.

“Le vecchie linee guida hanno sottolineato l'abbassamento del colesterolo di LDL a determinati valori obiettivi, ma le nuove linee guida hanno eliminato quell'approccio,„ Johnson ha detto. “Molti medici sono riluttanti a smettere gli obiettivi.„

In generale, 15% nuovi pazienti sarebbe messo sugli statins nell'ambito di nuove linee guida - considerevolmente meno che alcuni osservatori avevano predetto, lui hanno aggiunto.

I ricercatori hanno notato che hanno utilizzato il carico aterosclerotico coronario della placca come il fattore di determinazione nello studio, piuttosto che gli eventi cardiaci. Ulteriore studio sarà necessario da valutare le linee guida con i dati di risultato.