Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli uomini fisicamente attivi sono ad più a basso rischio di nicturia

Gli uomini che sono fisicamente attivi sono ad più a basso rischio di nicturia (che sveglia alla notte per urinare), secondo uno studio piombo da un ricercatore della scuola di medicina di Chicago Stritch dell'università di Loyola.

Lo studio da Kate Wolin, da ScD e dai colleghi è pubblicato online davanti alla stampa nella medicina & nella scienza negli sport & nell'esercizio, la Gazzetta ufficiale dell'istituto universitario americano di medicina dello sport.

La nicturia è il sintomo più basso più comune e più ingombrante dell'apparato urinario negli uomini. Può essere dovuto una prostata ingrandetta conosciuta come l'iperplasia prostatica benigna (BPH) -- mentre la prostata ingrandice, può schiacciare giù sull'uretra. Altre cause comprendono la sovrapproduzione di urina, della capacità bassa della vescica e dei disturbi del sonno. La nicturia aumenta con l'età ed è stimata per accadere in più di 50 per cento degli uomini 45 e più vecchio.

Wolin ed i dati analizzati colleghi da un grande, test clinico in corso hanno chiamato la prova colorettale ed ovarica della prostata, del polmone, dello screening dei tumori (PLCO). Le età 55 - 74 degli uomini erano ammissibili per la prova. Le domande incluse studio sui risultati in relazione con BPH, compreso la prostata ingrandetta, hanno elevato i livelli di PSA e la nicturia. PLCO egualmente ha chiesto agli uomini riguardo ad attività fisica e ad altri fattori di stile di vita.

L'analisi di Wolin ha incluso 28.404 uomini nella prova di PLCO che ha avuta risultati di BPH prima dell'iscrizione allo studio (gruppo prevalente) e 4.710 uomini che hanno avuti BPH di recente sviluppato (gruppo di incidente).

Fra gli uomini nel gruppo di incidente, coloro che era fisicamente attivo una o più ore alla settimana erano 13 per cento meno probabili da riferire la nicturia e 34 per cento meno probabili riferire gli uomini severi della nicturia poi che non hanno riferito attività fisica. (Nicturia è stata definita come risvegli delle due o più volte durante la notte urinare; la nicturia severa è stata definita come risvegli delle tre o più volte urinare.)

“Si è combinato con altre strategie di gestione, l'attività fisica può fornire una strategia per la gestione dei risultati in relazione con BPH, specialmente nicturia,„ Wolin ed i colleghi hanno scritto.

Ci sono parecchi meccanismi possibili da cui l'attività fisica può proteggere da nicturia, compreso la diminuzione della dimensione corporea, il miglioramento il sonno, dell'attività di sistema nervoso simpatico diminuente e l'abbassamento dei livelli di infiammazione sistematica.

Gli studi futuri dovrebbero esplorare l'attività fisica come strategia potenziale della sintomo-gestione, “facendo attenzione particolarmente alla dose di attività fisica necessaria ed i meccanismi che potrebbero essere alla base dell'associazione,„ Wolin e colleghi hanno scritto.

Wolin è un epidemiologo di cui fuochi di ricerca sul ruolo dello stile di vita nella diminuzione del rischio di cancro e di altre malattie croniche e sul miglioramento dei risultati. È un professore associato nei dipartimenti delle scienze di salute pubblica e della chirurgia della scuola di medicina di Chicago Stritch dell'università di Loyola.

Source:

Loyola University Health System