Cassaforte della droga di Peramivir, efficace ad alleviare i sintomi di influenza

Un'analisi dei test clinici di fase 2 e di fase 3 indica che una singola dose iniettata del peramivir dell'inibitore (NAI) della neuraminidasi è sicura ed efficace ad alleviare i sintomi di influenza, compreso febbre e lo spargimento virale, una volta amministrato entro 48 ore dell'inizio dei sintomi. I ricercatori riferiscono oggi i loro risultati alla cinquantaquattresima conferenza di Interscience sugli agenti antimicrobici ed alla chemioterapia (ICAAC), una riunione delle malattie infettive della società americana per microbiologia (ASM).

“Ha basato sui dati clinici, il peramivir è il primo inibitore della neuraminidasi (NAI) che ha indicato per essere sicuro ed efficace come terapia d'una sola dose per i pazienti con influenza acuta e semplice. Secondo un'analisi combinata retrospettiva di due studi clinici, un d'una sola dose di peramivir, amministrato intramuscolarmente (IM), sintomi alleviati di influenza, compreso febbre, significativamente più velocemente delle armi del placebo degli studi,„ dice la presentazione ad autore del Whitley ricco dell'università di Alabama a Birmingham.

In due a studi controllati a placebo (una fase di fasi II ed una III), comprendere 427 adulti combinati, un d'una sola dose di peramivir sono stati dati come iniezione in 48 ore dell'inizio dei sintomi del tipo di influenza. I partecipanti di studio hanno registrato la loro temperatura e la severità di sette sintomi di influenza facendo uso di un disgaggio quattro punti per i 14 giorni. Peramivir è stato trovato per essere generalmente sicuro e bene è stato tollerato e efficacemente è stato diminuito la durata dei sintomi in pazienti peramivir-trattati.

Confrontato ai pazienti che hanno ricevuto il placebo, il peramivir ha ridotto il tempo mediano ad alleviamento dei sintomi entro 22 ore, il tempo a risoluzione di febbre entro 24 ore e la quantità di spargimento virale nasale durante i primi due giorni che seguono il trattamento.

L'influenza è un problema sanitario di salute pubblica importante. Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, è annualmente responsabile delle oltre 200.000 ospedalizzazioni e di 36.000 morti negli Stati Uniti. I vaccini possono essere efficaci nell'impedire l'influenza, ma gli sforzi virali cambianti rendono a formulazione vaccino una sfida ed è difficile da assicurarsi che le vaste popolazioni siano inoculate giustamente. Di conseguenza, il CDC raccomanda appena possibile il trattamento antivirale per tutto il paziente con influenza confermata o sospettata che è ospedalizzata, ha malattia severa, complicata o progressiva o è all'elevato rischio per le complicazioni. Il oseltamivir NAIs-orale attualmente disponibile due ed inalato zanamivir-è entrambi amministrati due volte al giorno per i cinque giorni. Attualmente, la NO--dose o l'agente parenterale per il trattamento di influenza è disponibile negli Stati Uniti.

Peramivir è stato approvato nel Giappone ed in Corea dal 2010 ed è stimato che 1 milione pazienti giapponesi abbiano ricevuto l'post-approvazione della droga. Fin qui, più di 2.700 oggetti sono stati trattati con peramivir in 27 test clinici. Se approvato da FDA, il peramivir sarebbe il solo trattamento dell'iniezione e d'una sola dose per influenza negli Stati Uniti e sarebbe il primo nuovo NaI approvato in più di una decade.

Questa ricerca è stata presentata come componente l'ASM cinquantaquattresimo dei 5-9 settembre 2014 tenuti ICAAC in Washington, DC.