Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il rischio di nascita prematura ha potuto essere diviso in due per il gruppo specifico di gravidanze gemellari “ad alto rischio„ eccellenti

La ricerca internazionale che comprende l'università di Adelaide ha trovato che il rischio di nascita prematura potrebbe essere diviso in due per un gruppo specifico di gravidanze gemellari “ad alto rischio„ eccellenti.

I risultati hanno potuto contribuire a salvare le vite dei bambini nel mondo intero ed ad impedire le complicazioni serie di salubrità dopo la nascita.

Lo studio, facente partecipare i ricercatori dall'università di istituto di ricerca del Robinson di Adelaide, ha esaminato tutti grandi studi precedenti intrapresi nell'uso degli ormoni del progestogen, che trialed in questi ultimi 10 anni per contribuire ad impedire la nascita prematura in gemelli. Nel totale, 13 studi che coprono più di 3700 donne e 7500 bambini sono stati esaminati.

I risultati, pubblicati in BJOG: Un giornale internazionale dell'ostetricia e della ginecologia, indica che una scoperta importante era stata mancata in ciascuno di quegli studi precedenti.

“Finora la ricerca ha dimostrato che non c'è stato vantaggio dall'uso degli ormoni del progestogen nell'impedire la nascita prematura per le donne con una gravidanza gemellare,„ dice il professor Ben Mol del co-author dall'istituto di ricerca del Robinson dell'università.

“Grazie a questo esame internazionale, possiamo ora vedere che c'è un vantaggio molto specifico ad un gruppo di gravidanze ad alto rischio: donne che hanno una breve cervice, che è incinto con i gemelli.

“Le gravidanze gemellari sono molta a rischio della nascita prematura, con la metà di queste gravidanze che consegnano prima della gestazione di 37 settimane. Per le donne con una breve cervice che sono egualmente incinte con i gemelli, questo è che cosa chiamerei una categoria “ad alto rischio„ eccellente per i risultati avversi, per la morte infantile o per i problemi sanitari seri dopo la nascita.

“Abbiamo trovato che usando gli ormoni del progestogen, c'era un rapporto di riproduzione di 50% del rischio di nascita prematura per questo gruppo di gravidanze. Quello è un risultato molto significativo ed uno che speriamo contribuirà a salvare le vite ed impedire l'angustia futura per le coppie che stanno provando ad avere bambini,„ dice.

Il professor Mol dice che la nascita prematura rimane il più grande problema in ostetricia occidentale moderna.

“Qualche cosa che possa contribuire ad impedire la nascita prematura sarà di interesse ai clinici ed alle famiglie nel mondo intero e ecco perché di questo che trova è importante. Mentre non contribuisce a diminuire il rischio in tutte le gravidanze gemellari, contribuisce a diminuire significativamente i risultati difficili per quelle gravidanze gemellari in un gruppo molto ad alto rischio,„ dice.

“Questo lavoro egualmente evidenzia l'esigenza di ulteriore collaborazione fra i ricercatori ed i paesi.„

Source:

University of Adelaide