Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori creano la nuova prova vestibolare per aggiungere alla valutazione completa di commozione cerebrale

I ricercatori a UPMC e l'università di Pittsburgh hanno creato un nuovo, 5 - alla prova minuta 10 che potrebbe aggiungersi al toolkit di valutazione della commozione cerebrale di un clinico per una valutazione più completa della lesione.

In uno studio recente pubblicato online in primo luogo dal giornale di medicina dello sport americano, i ricercatori dal programma di commozione cerebrale della medicina dello sport di UPMC hanno dimostrato che i clinici potrebbero usare loro esame di selezione vestibolare/oculare novello (VOMS) del motore per essere 90 per cento accurati nell'identificazione dei pazienti con la commozione cerebrale. Il VOMS, che richiede strumentazione minima come una misura di nastro e metronomo, è stato indicato per essere uno strumento valido e coerente per migliorare gli approcci pluridisciplinari correnti alla valutazione di commozione cerebrale che comprendono l'esame clinico, valutazione di sintomo ed hanno automatizzato la prova neurocognitive.

La ricerca precedente condotta a UPMC ha identificato il sistema oculare vestibolare - responsabile dell'integrazione visione, bilanciamento e del movimento - come essendo il più premonitore dei risultati più lunghi dalle commozioni cerebrali in relazione con sport. Tuttavia, i ricercatori hanno riferito, la maggior parte di valutazione e dei strumenti di gestione correnti per le emissioni vestibolari mettono a fuoco tutto soppesato, pezzi importanti potenzialmente mancanti del puzzle di commozione cerebrale. Infatti, la valutazione di attività collaterale della commozione cerebrale (SACCO), la valutazione Tool-3 (SCAT-3) di commozione cerebrale di sport, il sistema di raschiatura di errore di bilanciamento (BESS) e le simili prove vengono a mancare ad entrambi completamente valutano il sistema vestibolare e disfunzione del oculare-motore della misura, hanno aggiunto.

“Eravamo impauriti che i risultati importanti stavano mancandi in molti pazienti che seguono la loro commozione cerebrale perché non abbiamo avuto il diritto appena lo strumento per misurare questa parte della lesione,„ hanno detto Anne Mucha, D.P.T., coordinatore clinico di programma di commozione cerebrale per la terapia vestibolare e ricercatore principale in questa ricerca. “Le valutazioni correnti non erano chiaramente sufficienti nell'identificazione dei la maggior parte delle vertigini e dei problemi visivi che vediamo comunemente nei nostri pazienti.„

“Il VOMS è un altro strumento nel nostro toolkit,„ ha detto Michael “Micky„ Collins, Ph.D., dirigente di programma di commozione cerebrale e Direttore clinico che hanno partecipato a questo studio. “Per i cinque - 10 anni scorsi, la nostra ricerca ha rivelato che le emissioni, il fogginess e le vertigini della visione sono sintomi connessi con i risultati peggiori nei nostri pazienti. Così abbiamo precisato per creare ad un esame basato a prova per valutare queste aree.„

I ricercatori hanno studiato 64 pazienti concussed una post-lesione dei circa cinque giorni e 78 pazienti in buona salute del controllo-gruppo che erano VOMS amministrati dai clinici formati. Il VOMS, che è stato sviluppato insieme con un gruppo pluridisciplinare degli esperti in UPMC, valuta cinque aree del sistema oculare vestibolare: inseguimenti regolari, saccades (movimento di occhio rapido), riflesso oculare vestibolare orizzontale, sensibilità visiva di moto e distanza di quasi-punto-de-convergenza. Standardizzato schermando le istruzioni sono fissati come appendici con il documento del giornale.

“I risultati dallo studio corrente hanno indicato che più di 60 per cento dei pazienti hanno avvertito i sintomi che seguono il VOMS - e questi sono pazienti di cui i danni potrebbero essere mancati senza uno strumento come,„ hanno detto Anthony Kontos, Ph.D., direttore di ricerca di aiuto di programma di commozione cerebrale e ricercatore senior.

“Gli strumenti correnti di valutazione non stanno esaminando queste emissioni, che ci interessa notevolmente,„ il Dott. Collins hanno detto. “Stiamo vedendo molti giovani atleti che, oltre alle carenze neurocognitive, stanno venendo a noi con danno oculare vestibolare. Il VOMS fornisce una valutazione più specifica che può aiutarci a migliorare l'ossequio questi pazienti che usando le vie mirate a del trattamento. Integrando il VOMS con gli strumenti correnti, i clinici potrebbero promuovere molto bene una variazione di paradigma nella diagnosi e nella gestione di commozione cerebrale.„