Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I capretti che sono oppressi alle età 8-10 sono più probabili soffrire dagli incubi dall'età 12

I bambini che sono oppressi alle età 8-10 sono più probabili soffrire dalla camminata di sonno, dai terrore di notte o dagli incubi prima che abbiano 12 anni. 

In uno studio pubblicato questa settimana nella pediatria, giornale dell'associazione pediatrica americana, il professor Dieter Wolke e Dott. Suzet Tanya Lereya dall'università di Warwick, trovata essere aumenti oppressi il rischio per una categoria di disordini di sonno conosciuti come i parasomnias. Questi sono problemi in relazione con il sonno come gli incubi, i terrore di notte o camminata di sonno.

Un gruppo dei bambini dallo studio longitudinale di Avon sui genitori e dei bambini (ALSPAC) è stato intervistato all'età scolare elementare (8 e 10 anni) circa le esperienze d'oppressione e poi circa i parasomnias all'età scolare secondaria (12-13 anni).

Il professor Wolke, dalla facoltà di medicina di Warwick e dal dipartimento della psicologia, ha detto: “Abbiamo trovato che bambini che sono stati oppressi alle età 8 o 10 anni erano più probabili avere gli incubi, i terrore di notte, o sonnambulismo all'età 12 anni. Inoltre, coloro che è stato oppresso ed oppresso altri (spaccone/vittime) erano più probabili da avere tutto il parasomnia.

“Coerente con gli studi precedenti, essere una femmina, avendo i problemi persistenti di sonno e problemi di comportamento ed emozionali nell'infanzia ha aumentato ulteriormente il rischio per i parasomnias all'età 12 anni.„

Il Dott. Lereya, dal dipartimento della psicologia, ha aggiunto che lo sforzo potrebbe essere un meccanismo importante per l'associazione fra l'oppressione e i parasomnias. 

“Gli incubi possono accadere quando l'ansia supera un livello di soglia e parecchi studi hanno suggerito che l'ansia di tratto possa essere collegata con la frequenza dei parasomnias. Tuttavia, anche dopo gestire per i problemi preesistenti di ansia i nostri risultati hanno indicato che essendo opprimendo può aumentare il rischio per i parasomnias.„

Gli autori suggeriscono quello: “Se un bambino sta sperimentando i frequenti parasomnias, i genitori, gli insegnanti, i consulenti del banco ed i clinici possono studiare la possibilità di chiedere notizie sull'oppressione. Ciò concederebbe individuare i bambini oppressi e fornire la guida che hanno bisogno di ad un tempo in anticipo diminuire gli effetti negativi di oppressione.„