Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il profilo del gene del paziente influenza gli effetti degli statins

La medicina personale intraprende un'altra azione in avanti

Il centro di ricerca dell'istituto del cuore di Montreal ancora una volta sta spingendo i limiti di conoscenza nella medicina personale. Una meta-analisi che combina i risultati di parecchi studi pharmacogenomic e che comprende oltre 40.000 oggetti della ricerca ora permette di dimostrare una risposta differente agli statins secondo il profilo del gene del paziente. Questo contributo importante di due ricercatori dall'istituto del cuore di Montreal, (MHI) il Dott. Jean-Claude Tardif, Direttore del centro di ricerca ed il Dott. Marie-Pierre Dubé, Direttore di Montreal del centro di Pharmacogenomics, era l'argomento di pubblicazione scientifica rilasciata oggi nelle comunicazioni prestigiose della natura del giornale.

“Ancora una volta, l'istituto del cuore di Montreal ed il suo gruppo di medici, dei ricercatori e dei professionisti commessi partecipano fuori come i leader mondiali nella lotta contro le malattie cardiovascolari. Questo progetto di ricerca tratto giovamento dalla nostra partecipazione a questo consorzio internazionale, fatto leva dalla nostra conoscenza e dal nostro laboratorio pharmacogenomic dedicati alla ricerca dei trattamenti innovatori nella lotta contro la malattia di cuore. Oggi, questi avanzamenti permettono di identificare una risposta differente ad uno statin comunemente usato per diminuire il LDL-colesterolo (cattivo colesterolo), secondo il profilo del gene della persona. E per la prima volta, due regioni genomiche (luoghi) sono state identificate come determinazione delle posizioni per le risposte ad uno statin,„ ha detto il Dott. Tardif.

I pazienti trarranno giovamento considerevolmente a media e a lunga scadenza da questi risultati ed innovazioni come le pratiche mediche usate per trattare la malattia di cuore sono trasformate per permettere che ogni paziente ricevi il trattamento adatto. Ciò è un altro dei contributi tangibili dei ricercatori di MHI alla trasformazione delle pratiche mediche nel trattamento delle malattie cardiovascolari.

Tenga presente che più di 1,3 milione canadesi soffrono dalle malattie cardiovascolari, che sono la causa primaria del mondo dell'ospedalizzazione e morte. Queste malattie egualmente hanno messo il più grande carico sul nostro sistema di salubrità, con il costo della salute che si avvicina a $22 miliardo all'anno.