Le medicine dell'antiacido migliorano la sopravvivenza globale in pazienti con il cancro di collo e capo

I pazienti con il cancro di collo e capo che ha usato le medicine dell'antiacido per gestire il riflusso acido hanno avuti migliore sopravvivenza globale, secondo un nuovo studio dal centro completo del Cancro dell'università del Michigan.

Il riflusso può essere un effetto secondario comune del trattamento radioattivo o della chemioterapia per il cancro di collo e capo. Medici all'università del Michigan prescrivono frequentemente due tipi di antiacidi - inibitori o istamina della pompa del protone 2 stampi - per contribuire a trattare questo effetto secondario.

I ricercatori hanno esaminato 596 pazienti che sono stati curati per il cancro di collo e capo. Più di due terzi dei pazienti hanno catturato un o entrambe il tipo di farmaci dell'antiacido dopo la loro diagnosi.

I pazienti che stavano catturando gli antiacidi hanno avuti sopravvivenza globale significativamente migliore che coloro che non le ha catturate. Gli inibitori della pompa di Proton, che includono le droghe quali Prilosec, Nexium e Prevacid, hanno avuti il più grande effetto: un rischio in diminuzione 45 per cento di morte, confrontato ai pazienti che non hanno catturato gli antiacidi. I pazienti che catturano ad istamina 2 stampi, quale Tagamet, Zantac o Pepcid, hanno veduto un rischio in diminuzione 33 per cento di morte.

“Abbiamo avuti sospetti che questi farmaci hanno avuti in qualche modo un impatto favorevole sui risultati pazienti. Ciò piombo noi esaminare il nostro grande gruppo dei pazienti e schermarli per i farmaci comuni, mettendo a fuoco sugli antiacidi. Infatti, il nostro studio ha indicato che la gente che cattura gli antiacidi sta facendo meglio,„ dice lo studio l'autore Silvana Papagerakis, M.D., il Ph.D., assistente universitario del cavo della ricerca dell'otorinolaringoiatria--chirurgia del collo e della testa alla facoltà di medicina dell'università del Michigan e un assistente universitario clinico dell'aggiunta al banco di U-M di odontoiatria.

I risultati dello studio sono pubblicati nell'emissione di dicembre della ricerca di prevenzione del cancro.

I ricercatori non sono chiari perché questi farmaci pregiudicano il cancro, sebbene abbiano avviato il lavoro supplementare per capire i meccanismi in questione.

“Corrente, i pazienti potrebbero essere avanti/stop di questo farmaco secondo i loro sintomi di riflusso acido. Crediamo che questo farmaco possa anche essere utile a fermare la progressione del cancro. Forse più lungamente la durata dei trattamenti può avere effetto significativo in termini di sopravvivenza di risultato,„ Papagerakis dice.

Inoltre, i ricercatori vorrebbero capire se utilizzando gli antiacidi nella gente con la malattia di riflusso o la gente con le lesioni precancerose potrebbe diminuire il loro rischio di sviluppo cancro di collo e capo.

Gli antiacidi sono veduti come relativamente sicuro e tipicamente hanno pochi o nessun effetti secondari avversi. Più d'importanza, note di Papagerakis, testa e malati di cancro del collo già stanno catturando questi farmaci.

“Che cosa questo studio fa chiaramente è questi farmaci possono essere più utili ai pazienti che appena effetti secondari gestenti,„ dice.