Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'attività fisica ha collegato ai bambini il cervello e lo sviluppo conoscitivo, risultato scolastico

Che cosa parents, gli insegnanti ed i legislatori devono sapere circa attività fisica, salubrità del cervello, cognizione ed il risultato scolastico

In questi ultimi trenta anni, l'attività fisica fra i bambini è diminuito contrassegnato. Le implicazioni di salute pubblica di questo declino comprendono una prevalenza crescente dell'obesità e delle malattie croniche quali il diabete e l'ipertensione. Una nuova emissione delle monografie della società per la ricerca nello sviluppo di bambino amplia il fuoco per chiedere se l'attività fisica egualmente è collegata con il cervello dei bambini e lo sviluppo e risultato conoscitivi a scuola. Gli articoli da studioso pubblicati vicino oltre 20 ricercatori in monografie, nominate “la relazione di attività fisica di infanzia a salubrità del cervello, cognizione e risultato scolastico„ indicano che mentre l'attività fisica in banchi ha diminuito in parte a causa di un'enfasi crescente sulla prestazione dello studente e sulla prova accademica, attività fisica in diminuzione realmente è collegato con la prestazione accademica in diminuzione.

Circa 55,5 milione bambini sono iscritti all'pre-asilo - dodicesimo grado negli Stati Uniti durante un anno accademico dato. Secondo la ricerca presentata in monografie, mentre c'è la variazione attraverso gli stati ed i banchi, complessive, opportunità di impegnarsi nell'attività fisica hanno diminuito. Il dipartimento corrente degli Stati Uniti delle linee guida di servizi sanitari e sociali richiede i bambini per avere un minimo di 60 minuti di attività fisica intermittente al giorno. Tuttavia, nel 2012, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, soltanto 30 per cento dei bambini hanno assistito ad un banco in cui sono stati offerti giornalmente l'educazione fisica. La maggior parte degli studenti non si impegna in alcun modulo di attività fisica prevista durante la settimana del banco.

Eppure i bambini fisicamente attivi tendono a superare i loro pari inattivi nell'aula e sulle prove del risultato. La ricerca presentata nella monografia contribuisce a fare chiaramente perché. Una volta confrontati ai loro pari più di meno misura, coloro che si impegna in più attività fisica hanno più grandi volumi del cervello nei gangli basali e l'ippocampo, aree connesse con controllo conoscitivo e memoria. Il controllo conoscitivo si riferisce al controllo di pensiero, di atto, di comportamento e di processo decisionale.

I bambini fisicamente attivi egualmente hanno aumentato la concentrazione e migliorato le curve dell'attenzione una volta confrontati ai loro meno pari dell'attivo. Gli autori trovano che la forma fisica è collegata con la capacità di inibire l'attenzione agli stimoli in competizione durante il compito, un'abilità che può aiutare i bambini a restare messi a fuoco e perseverare per completare un'assegnazione. I risultati sull'attenzione comprendono i bambini con i bisogni speciali come pure bambini tipicamente di sviluppo. Gli autori egualmente riferiscono su attività fisica come intervento non farmaceutico per i bambini con il deficit di attenzione/il disordine dell'iperattività ed i bambini con i disordini di spettro di autismo, con i risultati positivi.

Secondo il Dott. Charles Hillman, professore di salubrità della comunità e della cinesiologia all'università dell'Illinois aUrbana-Champagne ed all'autore principale su questa emissione delle monografie, “questi risultati indica il potenziale importante degli approcci che mettono a fuoco sull'attività fisica per il rafforzamento la salubrità e dell'istruzione del cervello dei bambini. È importante affinchè i governi statali e gli amministratori di banco consideri questa prova e promuovere l'attività fisica nella regolazione del banco, che è dove i bambini passano molto del loro tempo.„

Hillman egualmente nota che i risultati nella monografia vengono non solo dagli studi che esaminano la variazione nell'attività fisica e la forma fisica livellata mentre si presentano spontaneamente fra i bambini, ma anche dagli studi in cui i bambini sono definiti a caso agli interventi di attività fisica o continuare i loro livelli di radioattività in corso. Ciò contribuisce ad assicurare che i collegamenti fra attività fisica, lo sviluppo del cervello ed il risultato realmente sono causati tramite le differenze nell'attività piuttosto che riflettendo le caratteristiche dei bambini che scelgono di essere più o meno fisicamente attivi.