I Ricercatori esaminano come i terpeni possono inibire la crescita delle cellule tumorali del fegato

Come componente principale dei petroli essenziali, i terpeni possono inibire la crescita delle cellule tumorali differenti. I Ricercatori dall'Ruhr-Università Bochum intestata da Prof. il Dott. il Dott. il Dott. Hanns Hatt hanno analizzato dettagliatamente questo trattamento in cellule tumorali del fegato. Fanno luce sopra i meccanismi molecolari di cui ha provocato la crescita di arresto delle cellule tumorali, seguire l'applicazione (-) - citronellal ed essi ha provato che il ricevitore olfattivo OR1A2 è la molecola cruciale per quello scopo. In futuro, il ricevitore olfattivo ha potuto servire da obiettivo per la diagnosi e la terapia del cancro di fegato. I ricercatori riferiscono i loro risultati negli Archivi del giornale della Biochimica e della Biofisica.

I petroli Essenziali proteggono non solo dai batteri, dai virus e dai funghi

I petroli Essenziali si presentano in molti impianti, proteggente li attraverso i loro beni antibatterici, antivirali e fungicidi. Recentemente è stato scoperto che i terpeni, le componenti principali dei petroli, possono anche inibire la crescita delle cellule tumorali differenti, compreso il cancro di fegato. La Loro funzione precedentemente completamente non era stata capita.

Ricevitori Olfattivi non appena nella punta

I Terpeni possono avviare la segnalazione dei trattamenti in celle attivando i ricevitori olfattivi. Quei ricevitori pricipalmente sono posizionati nella punta, ma si sono rivelati accadere in tutti i tipi di tessuti umani, compreso interfaccia, la prostata e gli spermatozoi. La crescita del cancro e di Carcinogenesi è influenzata similarmente significativamente dai terpeni, anche se non è stato capito che che funzionano esattamente compiono.

Grilletti del Terpene che segnalano via nella cella

Per scoprire questo, i ricercatori da Bochum hanno utilizzato un modello cellulare di carcinoma epatocellulare, un tumore comune del fegato. Hanno esposto le celle ad un sottoinsieme dei terpeni con differenti concentrazioni ed hanno riflesso le loro reazioni. È emerso che due degli undici terpeni provati hanno provocato un importante crescita nella concentrazione nel calcio nelle celle: (-) - citronellal e citronellolo. Durante l'analisi di seguito, i ricercatori hanno messo a fuoco sopra (-) - citronellal e scandito per un ricevitore in cui il terpene deve inserire come un tasto in un blocco. Hanno dimostrato che il ricevitore olfattivo decisivo OR1A2 si presenta in celle di fegato ed è responsabile di rilevazione del profumo dell'agrume e della reazione cellulare. Se l'opzione per la produzione del quel ricevitore fosse stata rimossa dalle celle, più non hanno reagito al terpene. I ricercatori, inoltre, sono riuscito a tenere la carreggiata la via di segnalazione quale il terpene usa per concentrazione aumentante nel calcio dentro le celle, così diminuendo crescita delle cellule. “Questi risultati sono ancora un altro esempio per il significato dei ricevitori olfattivi fuori della punta e provocano la speranza che le nuove droghe senza gli effetti secondari severi possono essere sviluppate per la terapia del cancro.„

Sfondo

Il carcinoma epatocellulare è il tumore primario più comune del fegato. È il terzo la maggior parte dalla della causa della morte indotta da tumore comune. Secondo le valutazioni correnti, approssimativamente contratto di 8,900 persone (6.200 uomini, 2.700 donne) questo modulo di cancro in Germania ogni anno.

Sorgente: http://www.ruhr-uni-bochum.de/