Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il programma del trapianto del midollo osseo della conigliera del Fred di SCCA raggiunge gli più alti tassi di sopravvivenza

Il programma del trapianto del midollo osseo del centro di ricerca sul cancro di Fred Hutchinson a cura del cancro Alliance di Seattle (SCCA) recentemente è stato riconosciuto per il superamento del suo tasso di sopravvivenza di un anno preveduto per i pazienti di trapianto allogeneic. I nuovi risultati della prestazione sono stati calcolati dal centro per la ricerca internazionale del trapianto del midollo e di sangue (CIBMTR) e sono stati pubblicati nel rapporto Centro-Specifico di sopravvivenza di 2014 trapianti. Il rapporto annuale è destinato per fornire ai destinatari potenziali del trapianto della cellula staminale, alle loro famiglie ed al pubblico i tassi di sopravvivenza comparativi fra i centri del trapianto. Ciò è il secondo anno che consecutivo il programma del trapianto del midollo osseo della conigliera di Fred a SCCA ha raggiunto i tassi di sopravvivenza di un anno più superiore previsti, una realizzazione che soltanto altre 12 istituzioni hanno raggiunto.

Accreditato l'esplorazione dell'uso clinico di trapianto del midollo osseo e della cellula staminale più di 40 anni fa, il programma del trapianto del midollo osseo della conigliera di Fred a SCCA ha eseguito oltre 14.000 trapianti del midollo osseo - più di qualunque altra istituzione nel mondo. Il lavoro approfondito del Dott. E. Donnall Thomas nel trapianto ha estratto il premio Nobel nel 1990 e molti esperti correnti nel trapianto della conigliera di Fred e di SCCA si sono preparati accanto al Dott. Thomas.

Per arrivare ai sui risultati, CIBMTR ha esaminato indipendente i tassi di sopravvivenza di 20.875 trapianti eseguiti per trattare i cancri di sangue ai centri degli Stati Uniti nella rete di NMDP fra il 1° gennaio 2010 ed il 31 dicembre 2012. Durante questo periodo triennale, 757 trapianti allogeneic sono stati eseguiti a SCCA.

Sebbene i centri siano richiesti per riferire i loro dati, il trattamento di paragone dei centri del trapianto è complesso e deve indirizzare una serie di variabili, quali il tipo e fase del cancro, l'età del paziente ed emissioni mediche di preesistenza. I risultati intensivi permettono che i ricercatori si confrontino ad altri centri, piombo ai risultati migliori. Il rapporto egualmente fornisce ai pazienti ed alle loro famiglie informazioni apprezzate necessarie quando valuta dove subire il trattamento.

“Informazioni fornite nel rapporto sono inestimabili ai pazienti stati minacciati dal prendere le decisioni difficili del trattamento,„ spiegano il Dott. Marco Mielcarek, Direttore medico del sangue e del programma adulti del trapianto del midollo alla conigliera di Fred e a SCCA. “Mentre siamo felici le aspettative oltrepassate risultati dei nostri pazienti su un periodo triennale, stiamo lavorando sempre più ulteriormente per migliorare il trattamento di trapianto.„

I trapianti allogenici usano le cellule staminali da un donatore che può o non può essere collegato con il paziente. I trapianti della cellula staminale, compreso i trapianti del midollo osseo, sono usati per trattare una vasta gamma di leucemie e di linfomi come pure altre malattie compreso l'anemia aplastica e l'anemia drepanocitica severe.

“Questi risultati riflettono i nostri sforzi continuati gruppi per migliorare i risultati dei pazienti studiando ogni aspetto del trattamento del trapianto,„ ha detto il Dott. Fred Appelbaum, vice direttore alla conigliera di Fred. “Sono piacevole che i nostri pazienti di trapianto continuano ad avere alti tassi di sopravvivenza, ma c'è ancora più lavoro da fare.„

Il successo di SCCA in pazienti d'aiuto sopravvive a una vasta gamma di cancri continua ad essere riconosciuto dai posti nazionali del database (NCDB) del Cancro. SCCA si è allineato alla cima dei posti di sopravvivenza paziente di NCDB dal 2002.

Source:

Seattle Cancer Care Alliance