Il cfDNA di mutazione del Plasma EGFR predice il risultato avanzato del cancro polmonare

Da Lynda Williams, Reporter Senior dei medwireNews

I livelli senza cellula del DNA (cf) del plasma di Video di mutazioni (EGFR) del recettore del fattore di crescita dell'epidermide possono indicare la prognosi per i pazienti con l'adenocarcinoma del polmone dopo la terapia dell'inibitore della chinasi della EGFR-tirosina (TKI), la ricerca suggerisce.

Gee-Chen Chang, dall'Università Nazionale di Yang-Ming in Taipei, Taiwan e gruppo ha confrontato i campioni seriali del cfDNA del plasma e del tumore prelevati da 72 malati di cancro del polmone, 86,1% di chi ha avuto le eliminazioni dell'esone 19 o mutazioni di L858R.

Facendo Uso della tecnica nucleica del morsetto di reazione a catena della polimerasi dell'acido nucleico dello acido-Zip del peptide, il gruppo ha indicato che i campioni del plasma di pretrattamento erano 59,7% sensibili e 100,0% specifici per la rilevazione delle mutazioni di EGFR.

E la sensibilità della prova è aumentato con la fase di malattia, da 23,8% in pazienti con la fase IIIb e IV-M1a rispetto a 78,0% per quelle con la malattia della fase IV-M1b, i rapporti del gruppo nel Giornale dell'Oncologia Toracica.

Tutti E 62 i pazienti mutazione-positivi sono stati curati con il gefitinib o il erlotinib di EGFR-TKIs; il tasso di risposta obiettivo era 74,2% e la tariffa 82,3% del controllo di malattie. I pazienti hanno avuti tempi di sopravvivenza senza progressione e globali mediani di 8,8 e 20,5 mesi, rispettivamente.

Tutti I pazienti mutazione-negativi di EGFR alla quantità negativa provata riferimento al controllo di dieci settimane, come ha fatto 75,7% dei 37 pazienti che originalmente avevano verificato il positivo. Nove (24,3%) pazienti hanno continuato a verificare il positivo a mutazioni di EGFR nel loro cfDNA del plasma a seguito.

Rispetto ai pazienti che hanno annullato le mutazioni di EGFR dal loro plasma, i pazienti che hanno continuato a verificare il positivo a cfDNA di EGFR erano 5,26 volte più probabili da avere una tariffa più difficile del controllo di malattie, i ricercatori dicono.

Inoltre, i pazienti che hanno conservato le mutazioni di EGFR nel loro plasma erano 1,97 volte più probabili da avere la più breve sopravvivenza senza progressione e 1,82 volte più probabilmente avere più breve sopravvivenza globale che coloro che più non ha avuto mutazioni di EGFR nel loro plasma.

“Lo studio del ur [O] ha dimostrato che i cambiamenti dinamici nello stato di mutazione del plasma EGFR possono servire da preannunciatore indipendente dei pazienti' risultato ed essere usati per contribuire ad identificare i pazienti a rischio della progressione rapida di malattia„, Chang ed altri conclude.

“Più Ulteriormente gli studi sono autorizzati per determinare come regolare i trattamenti secondo stato dinamico delle mutazioni del plasma EGFR.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.