Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga di Retigabine ha potuto diminuire l'impatto debilitante dei colpi

La Nuova ricerca suggerisce che una droga già-approvata potrebbe diminuire drammaticamente l'impatto debilitante dei colpi, che pregiudicano quasi milione Americani ogni anno.

Nello studio, una dose della droga dell'anti-epilessia, retigabine, ha conservato il tessuto cerebrale in un modello del mouse del colpo ed ha impedito la perdita di controllo di bilanciamento e di coordinamento di motore. I Ricercatori dalla Scuola di Medicina Al Centro di Scienza di Salubrità dell'Università del Texas a San Antonio hanno intrapreso gli studi, che sono stati pubblicati il 3 febbraio Nel Giornale della Neuroscienza.

Prova di coordinamento e del Bilanciamento

Le Ore dopo un colpo, entrambi i mouse trattati e un gruppo di controllo dei mouse sono state collocate su un raggio di bilanciamento per osservare il coordinamento di motore. I mouse non trattati video una perdita di coordinamento pronunciata con i contratti provvisori e le cadute. I mouse Trattati non hanno incontrati difficoltà con bilanciamento, ambulation o il giro intorno sul raggio.

“Potreste nemmeno dirli avete avuti un colpo,„ ha detto il Segno di autore senior S. Shapiro, il Ph.D., il professor della fisiologia al Centro San Antonio di Scienza di Salubrità di UT. “Hanno funzionato attraverso il raggio di bilanciamento come le ginnaste.„

L'analisi Istologica del tessuto cerebrale dei mouse trattati indicati significativamente ha diminuito il danneggiamento del tessuto dopo il colpo, confrontato ai mouse non trattati. Gli effetti protettivi del farmaco sono stati osservati in mouse trattati i fino a cinque giorni dopo il colpo, hanno detto Sonya Bierbower, Ph.D., collega postdottorale e autore principale del rapporto.

Durata di effetto

Gli studi Futuri valuteranno quanto tempo la funzione del cervello può essere protetta dopo un colpo e se gli attacchi in relazione con la lesione possono essere impediti. “Egualmente stiamo andando vedere se possiamo impedire i colpi nei modelli animali ad alto rischio,„ il Dott. Bierbower abbiamo detto.

Retigabine ed i simili agenti aprono le proteine specifiche chiamate canali ionici del potassio, di cui l'atto ferma l'attività elettrica delle cellule nervose nel cervello. Il gruppo di San Antonio ha studiato il colpo ischemico, in cui l'ossigeno e le sostanze nutrienti sono improvvisamente tagliato dovuto un grumo in un vaso sanguigno. Ciò è il tipo di colpo veduto il più spesso in esseri umani. “Abbiamo pensato se potessimo fermare i neuroni da infornamento, fermando la loro attività elettrica, noi potremmo conservare le loro risorse finché il tempo che la loro offerta di sangue è stata ripristinata,„ il Dott. Shapiro abbiamo detto. “Questo rivelato essere il caso.„

Le Celle morte di fame di ossigeno e delle sostanze nutrienti per sei ore sono compromesse ed il trattamento della morte è quasi impossible da invertire. Inoltre, quando le celle muoiono, essi fattori di rilascio che avviano molti tipi di risposte compreso una risposta infiammatoria, piombo a più morte delle cellule nelle aree intorno al coagulo di sangue.

tPA per i grumi

Una droga chiamata attivatore tissutale del plasminogeno (tPA) tratta il colpo dissolvendo i grumi per ripristinare il flusso sanguigno, ma questa presenta le limitazioni significative. il tPA causa l'assottigliamento severo del sangue, in modo da non è un'opzione per i pazienti che hanno l'ipertensione, una cronologia di spurgo o vasi sanguigni deboli. il tPA è più efficace nelle prime ore dopo un colpo, ma il suo uso successivo può fare più danno che buon.

Direttamente pregiudicare le cellule nervose

Gli apri del canale del Potassio quale il retigabine lavorano ad un sistema completamente differente. “Hanno niente a che fare con sangue d'assottigliamento, ma conservando le celle mettendo un freno sulla loro attività elettrica,„ il Dott. Shapiro ha detto.

“Sta trattando il primo punto nella sequenza e fermando gli effetti secondari più offensivi,„ il Dott. Bierbower ha detto. “Questi agenti direttamente pregiudicano le cellule nervose stesse.„

Approvato dalla FDA per l'epilessia

Poiché il retigabine è approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration nell'ambito della marca Americana Ezogabine come anticonvulsivo, i medici possono utilizzarlo fuori dal contrassegno nei pazienti del colpo. L'approvazione di FDA per specificamente questa droga come terapia del colpo richiederà un test clinico di essere condotta e un gruppo dei neurologi e dei neurochirurghi al Centro di Scienza di Salubrità sta considerandolo, il Dott. Shapiro ha detto.

“Come una causa della morte ed inabilità principali, il colpo comporta un rischio importante alla nostra società,„ ha detto David F. Jimenez, M.D., FACS, il professor e presidente del Dipartimento di Neurochirurgia al Centro di Scienza di Salubrità. “È molto emozionante vedere che il nostro lavoro di collaborazione con i nostri colleghi in fisiologia potrebbe fornire un modo superbo migliorare gli effetti nocivi del colpo sui nostri pazienti.„

Sorgente: Centro di Scienza di Salubrità dell'Università del Texas a San Antonio