Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

41% della popolazione britannica ignara del ruolo della dieta nello sviluppo del cancro

Le nuove statistiche sorprendenti rivelano che 41% della popolazione britannica sono dimentici al ruolo che sono a dieta i giochi nello sviluppo di cancro - e perfino quelli con una storia della famiglia della malattia non stanno riuscendo a consumare potenzialmente “l'Cancro-impedimento„ dei composti nella loro dieta quotidiana.

Un nuovo scrutinio di ComRes da Profbiotics ha rivelato che mentre la popolazione BRITANNICA cattura seriamente determinate strategie di prevenzione del cancro (con 52% che protegge regolarmente la loro interfaccia dal danno del sole, dall'esercizio regolare facente di 31% e da 41% astenentesi dal fumo da contribuire a tenere cancro alla campata), solo un quarto adatta la loro dieta allo scopo di diminuire il loro rischio di cancro.

Gli esperti suggeriscono che mentre una dieta equilibrata può contribuire a diminuire il rischio globale di malattia, necessariamente non indirizzi i particolari di impedire i diversi cancri. Tuttavia, la ricerca indica che il tasto “cheimpedisce„ le sostanze nutrienti può essere ottenuto da una selezione degli ingredienti dietetici comunemente disponibili, includente:

  • Pomodori (che contengono il lycopene composto - che può essere protettivo contro il cancro del petto, della prostata e di fegato)
  • Curcumina (un composto trovato nella curcuma della spezia, collegata una riduzione del cancro pancreatico e di fegato delle viscere, del petto,)

  • Melograno (che ha beni complementari di salubrità nella ghiandola di prostata)

  • Tè verde (contiene gli antiossidanti collegati ad una riduzione del cancro pancreatico e di fegato delle viscere, della prostata,).

L'indagine dimostra un'assunzione quotidiana in modo preoccupante bassa di queste sostanze nutrienti attraverso la popolazione BRITANNICA - con appena 8% dei pomodori di consumo della gente, del tè verde bevente di 6%, della curcumina di 2% e del melograno di consumo del cibo di appena 1% ogni giorno. I dati non mostrano aumento nella consapevolezza o il consumo fra quelle con una storia della famiglia di cancro, che può essere ad un rischio aumentato.

Il dietista Cesalpina Whyand dell'oncologia è entusiasta incoraggiare il maggior consumo di queste sostanze nutrienti chiave, ma ammette che può essere difficile da ottenere le dosi apparentemente ottimali dagli interi alimenti da solo. Commenta “bassi livelli del lycopene antiossidante nel sangue è stata associata con i livelli elevati di cancro al seno, mentre alta assunzioni di lycopene (almeno 10mg un il giorno) è stata associata con un rapporto di riproduzione di 50% dei casi letali del carcinoma della prostata confrontati a quelli che consumano sotto 4mg un giorno. Tuttavia, dovreste mangiare 6 pomodori cucinati ogni giorno per consumare il lycopene equivalente 10mg, che è non realistico per la maggior parte della gente.„

Per contribuire a combattere questa emissione un intervallo unico dei supplementi dietetici è stato lanciato, contenente alle le formulazioni basate a prova destinate per contribuire a diminuire il rischio di determinate malattie. I supplementi, chiamati ProfBiotics, sono stati sviluppati dagli esperti medici e nutrizionali specificamente per supportare il benessere delle viscere, della prostata, dei petti, del pancreas e del fegato. Contengono gli alti livelli delle sostanze nutrienti collegate tramite la ricerca al benessere degli organi specifici nell'organismo -- compreso lycopene, curcumina, il melograno, il tè verde, la vitamina D, la vitamina E, il selenio, la vitamina B1 e lo zinco.

Justin Stebbing, professore della medicina del Cancro e dell'oncologia all'istituto universitario imperiale Londra, è complementare dell'iniziativa. Commenta: “Tutto l'approccio che può contribuire a diminuire il rischio di cancro che utilizza la dieta e le sostanze nutrienti appropriate è utile potenziale enorme per le persone e la società. Le combinazioni utilizzate in questi prodotti sono in conformità con i risultati di ricerca scientifica che studiano i tipi differenti del tumore e rappresentano un nuovo approccio ad affrontare l'incidenza del cancro con la dieta ed il completamento degli elementi nutritivi. Le formulazioni possono anche avere un ruolo durante e dopo trattamento del cancro per supporto nutrizionale e ricambiare gli effetti contrari delle chemioterapie.„

Source:

Spink Health