Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori di U-M rivelano un ruolo chiave di due enzimi che aiutano l'organismo ad eliminare il colesterolo, altri lipidi

Con l'aiuto di cristallografia a raggi x, i ricercatori all'università del Michigan hanno rivelato le strutture di due enzimi strettamente connessi che svolgono i ruoli essenziali nella capacità dell'organismo di metabolizzare i lipidi in eccesso, compreso colesterolo.

I risultati sono un punto importante verso la comprensione e potere mirare dal punto di vista terapeutico ai disordini e drogare gli effetti secondari che inducono i lipidi, compreso colesterolo, per accumularsi nell'organismo--piombo al cuore e insufficienza renale ed altri problemi.

I ricercatori nel laboratorio di John Tesmer all'istituto di scienze biologiche di U-M hanno ottenuto una maschera ad alta definizione della struttura atomica della fosfolipasi lysosomal A2, che è conosciuta come LPLA2 e di un'immagine di basso-risoluzione della struttura del acyltransferase del lecitina-colesterolo, che è conosciuto come LCAT. Gli enzimi dividono molte similarità strutturali ma eseguono le funzioni differenti all'interno dell'organismo.

Potere vedere le strutture per la prima volta dà a scienziati una migliore comprensione del ruolo il gioco di due enzimi nell'aiuto dell'organismo ripartire ed eliminare il colesterolo ed altri lipidi. I risultati sono preveduti per la pubblicazione nelle comunicazioni della natura il 2 marzo.

In gente in buona salute, LCAT facilita la rimozione di colesterolo dall'organismo. Ma LCAT non funziona correttamente nella gente con le malattie genetiche che inducono le placche a accumularsi nei vasi sanguigni del cuore e dei reni e nelle cornee.

Nel frattempo, le celle di guide LPLA2 ripartono i lipidi in eccesso. Gli effetti secondari di determinate droghe piombo ad inibizione di LPLA2, che a sua volta piombo ad un'accumulazione dei lipidi all'interno delle celle. Gli studi recenti suggeriscono che LPLA2 possa anche svolgere un ruolo nel lupus, una malattia autoimmune cronica.

“Le strutture rivelano come il macchinario catalitico di questi enzimi è organizzato e come interagiscono con le membrane e le particelle di HDL,„ hanno detto il primo autore dello studio, Alisa Glukhova, che ha conseguito l'autunno scorso il dottorato dal Program di U-M. nella biologia chimica e che ora sta lavorando come ricercatore alla Monash University a Melbourne, Australia.

L'istantanea ad alta definizione di LPLA2 può anche contribuire ad illuminare l'impatto delle mutazioni all'interno dell'enzima.

“Conoscendo l'architettura di questi enzimi chiave, possiamo più ulteriormente capire quanto più di 55 mutazioni conosciute di LCAT piombo a disfunzione ed alla malattia,„ abbiamo detto lo studio John senior Tesmer autore, un professore della ricerca all'istituto di scienze biologiche, in cui il suo laboratorio è individuato e un professore della biochimica e della farmacologia nella facoltà di medicina di U-M. “Queste strutture egualmente suggeriscono i nuovi approcci per sviluppare il migliore biotherapeutics per trattare la carenza di LCAT.„

I ricercatori ora stanno lavorando ad ottenere un'immagine più di alta risoluzione della struttura di LCAT per ottenere una comprensione raffinata di come funziona.

Source:

University of Michigan