Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Promessa delle tenute di Nanobody Nano-85 per rilevazione di RNA noroviral

L'infezione con i noroviruses altamente contagiosi, mentre non solitamente interna, può piombo a un mare di sintomi sgradevoli quali l'eccessivi vomito e diarrea. Le opzioni correnti del trattamento sono limitate alla reidratazione del paziente. “Ulteriormente, i noroviruses vengono in vari sforzi costantemente evolventesi. Ciò fa lo sviluppo di efficace vaccino per proteggere dall'infezione come pure la terapia antivirale per combattere le infezioni già-attuali, provocatorie specialmente„, dice il Dott. Grant Hansman, un virologo che piombo il gruppo di ricerca di CHS su Noroviruses al centro tedesco di ricerca sul cancro (Deutsches Krebsforschungszentrum, DKFZ) ed all'università di Heidelberg.

Il gruppo di ricerca di Hansman recentemente ha scoperto che un Nano-85 chiamato “nanobody„ poteva legare alle particelle del tipo di norovirus intatte (VLPs) nella cultura. Nanobodies è molto simile agli anticorpi, che riconoscono e legano agli antigeni. “Tuttavia, i nanobodies sono molto più piccoli, più stabili, più facili da produrre e redditizio che anticorpi monoclonali tradizionali,„ dice Hansman. Interessante, Nano-85 poteva riconoscere il VLPs da vari sforzi differenti di norovirus.

I ricercatori poi hanno provato il nanobody sui campioni di feci dai pazienti infettati con il virus. In questo contesto, Nano-85 poteva individuare il virus in un terzo dei campioni già conosciuti per essere positivo per RNA noroviral. “Poiché i noroviruses stanno cambiando continuamente, c'è una necessità per gli strumenti più potenti di individuare i noroviruses emergenti. Ancora dobbiamo ottimizzare la rilevazione facendo uso di Nano-85, ma speriamo che potrebbe potenzialmente essere usato come strumento diagnostico più ulteriormente giù sulla strada,„ spieghiamo Hansman.

In soluzione, Nano-85 poteva egualmente legare ad una parte specifica del VLP conosciuto come (p) il dominio di sporgenza. Come con il VLPs, Nano-85 ha riconosciuto i domini di P da vari sforzi. Hansman descrive il dominio di P come struttura che “essenzialmente attacca fuori come una punta dal virus. Di conseguenza, ha certo grado di flessibilità - come erba su una collina un giorno ventoso. Questa capacità di deformare probabilmente permette che il virus eluda il riconoscimento dal sistema immunitario - ma potrebbe anche renderlo più vulnerabile all'attacco.„

Facendo uso di una tecnica chiamata cristallografia a raggi x, i ricercatori potevano determinare la forma e le componenti molecolari del complesso del dominio di Nano-85/P come pure i siti specifici in cui Nano-85 ed il dominio di P hanno formato le obbligazioni. Secondo Hansman, “questo è, per quanto sappiamo, la prima istanza in cui la struttura molecolare di un complesso del dominio del nanobody-P è stata determinata per il norovirus.„

Interessante, i ricercatori hanno trovato che il sito in cui Nano-85 limitato al dominio di P realmente è stato nascosto nell'ambito della superficie della particella virale. “Dal punto di vista del virus, questo ha potuto provenire una strategia per tenere i siti potenzialmente vulnerabili protetti dall'attacco,„ spiega Hansman. Tuttavia, quando hanno provato a creare le immagini di alto-ingrandimento dell'interazione facendo uso di microscopia elettronica, sono stati sorpresi che non potrebbero trovare alcun VLPs intatto. Ciò piombo loro credere che Nano-85 stesso realmente stesse inducendo il VLPs a separare.

Nella descrizione del significato di questi risultati, Hansman dice: “Se Nano-85 effettivamente sta inducendo VLPs intatto a smontare, questo potrebbe essere un cavo molto di promessa nella terapia antivirale di sviluppo di norovirus. Ciò ha potuto essere particolarmente utile alle persone immunosuppressed quali i malati di cancro. L'amministrazione del vaccino per proteggere dall'infezione sopraffarebbe il sistema immunitario del paziente. Tuttavia, se lui o lei ha l'opzione di ricezione dell'antivirale per eliminare l'infezione, il norovirus diventa molto meno pericoloso.„

Source:

German Cancer Research Center (Deutsches Krebsforschungszentrum, DKFZ)