Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi del sangue semplice ha potuto essere sviluppata per diagnosticare il morbo di Alzheimer, dice i ricercatori del UCLA

I ricercatori del UCLA hanno fornito la prima prova che un'analisi del sangue semplice potrebbe essere sviluppata per confermare la presenza di beta proteine dell'amiloide nel cervello, che è un marchio di garanzia del morbo di Alzheimer.

Sebbene circa 5 milione Americani stiano vivendo con Alzheimer, a prova basata a sangue non affidabile corrente esiste per il disordine neurodegenerative che è la causa della morte sesto-principale negli Stati Uniti. Facendo uso ai dei biomarcatori basati a sangue -- un'impronta delle proteine nel sangue che indicano la presenza di malattia -- per diagnosticare Alzheimer ha potuto essere un avanzamento chiave.

“a biomarcatori basati a sangue presenterebbero il vantaggio importante di essere sicuri, accessibili e facili da amministrare nei grandi gruppi o nelle zone rurali e quindi potrebbero avere un impatto enorme su cura clinica e test clinici egualmente,„ ha detto il Dott. la liana G. Apostolova, Direttore del laboratorio neuroimaging a Maria S. Easton Center per la ricerca del morbo di Alzheimer al UCLA e testa del gruppo di ricerca. I risultati dello studio sono comparso in neurologia del giornale.

Il morbo di Alzheimer può essere diagnosticato definitivo soltanto esaminando il tessuto cerebrale dopo la morte. Mentre la gente è viva, i medici devono contare sulle misure di proxy, o sui biomarcatori, con i sintomi conoscitivi quale perdita di memoria.

Due metodi correnti per la determinazione della formazione dell'beta-amiloide caratteristica del morbo di Alzheimer entrambi hanno svantaggi. Il liquido cerebrospinale può essere ottenuto dai pazienti, ma quello richiede un rubinetto spinale, una procedura dilagante che porta il rischio di danno del nervo e di altri effetti secondari seri. Un altro metodo, la scansione dell'ANIMALE DOMESTICO dell'amiloide, mentre efficace, espone gli oggetti a radiazione. La scansione dell'ANIMALE DOMESTICO è egualmente costosa e tipicamente non è coperta da assicurazione come test diagnostico. Inoltre, pochi centri medici hanno la tecnologia.

Per il loro studio, i ricercatori del UCLA hanno sviluppato un'impronta semplice per la predizione della presenza di amiloidosi del cervello -- l'accumulazione di amiloide nel cervello -- compreso parecchie proteine del sangue conosciute per essere associato con il morbo di Alzheimer, con informazioni ottenute ordinariamente nel corso di un lavoro-su clinico per i pazienti sospettati per avere la malattia, quali i risultati della prova di memoria e dell'imaging a risonanza magnetica strutturale.

Facendo uso dei campioni di sangue e di altri dati dai pazienti con danno conoscitivo delicato dall'iniziativa di Neuroimaging del morbo di Alzheimer - un grande partenariato pubblico-privato che ha cominciato nel 2004 - i ricercatori del UCLA hanno trovato che il loro metodo potrebbe essere usato per predire la presenza di amiloide nel cervello con accuratezza modesta.

“Il nostro studio suggerisce che i comitati della proteina del sangue possano essere usati per stabilire la presenza di patologia Alzheimer's tipa del cervello in una cassaforte e come minimo in un modo dilagante,„ Apostolova ha detto. “Dobbiamo più ulteriormente raffinare e migliorare sulla potenza di questa impronta introducendo la nuova metrica in relazione con la malattia, ma questa indica che una tal prova è fattibile e potrebbe essere sul servizio fra poco.„

Sebbene non ci sia il trattamento che può fermarsi o inverte la progressione del morbo di Alzheimer, una prova non invadente, economica ed affidabile per la diagnostica della malattia potrebbe risparmiare la gente con demenza e le loro famiglie l'ansia connessa con incertezza, dirigerle più presto verso i servizi di sostegno e migliorare la loro probabilità di trarre giovamento dall'attuale e dal futuro avanza nel trattamento.

Una tal prova egualmente avrebbe un effetto principale sulla ricerca. “Con l'arrivo della scansione dell'ANIMALE DOMESTICO dell'amiloide stiamo imparando che altrettanto mentre 25-30 per cento degli oggetti che si iscrivono ai test clinici del morbo di Alzheimer risultano non avere la malattia,„ ha detto Apostolova. “Che lo rende difficile misurare gli effetti del trattamento che è provato.„

Source:

University of California - Los Angeles