Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il cibo, l'esercizio ed il programma Sani di cervello-addestramento provocano il declino mentale più lento per la gente più anziana

Un programma globale che fornisce alla gente più anziana a rischio della demenza l'orientamento del cibo, l'esercizio, l'addestramento del cervello e la gestione sani dei fattori di rischio metabolici e vascolari sembra rallentare il declino conoscitivo, secondo la prova controllata ripartita con scelta casuale mai vista del suo genere, pubblicata in The Lancet.

Nello Studio Geriatrico Finlandese di Intervento Per Impedire il Danno e l'Inabilità Conoscitivi (BARRETTA) studi, ricercatori piombo dal Professor Miia Kivipelto dal Karolinska Institutet a Stoccolma, Svezia, Istituto Nazionale per Sanità e Sicurezza Sociale a Helsinki ed Università di Finlandia Orientale, ha valutato gli effetti sulla funzione del cervello di un intervento completo puntato su indirizzando alcuni dei fattori di rischio più importanti per demenza relativa all'età, quale alta salubrità del cuore e dell'indice di massa corporea.

1260 persone dall'altro lato della Finlandia, di 60-77 anni, sono state incluse nello studio, con la metà assegnata a caso al gruppo di intervento e la metà assegnata ad un gruppo di controllo, che ha ricevuto il consiglio regolare di salubrità soltanto. Tutti partecipanti di studio sono stati reputati essere a rischio di demenza, in base alle valutazioni del test standardizzate.

L'intervento intensivo ha consistito delle riunioni regolari in due anni con i medici, infermieri ed altri professionisti del settore medico-sanitario, con i partecipanti espressi il parere completo sul mantenimento della dieta sana, esercitano i programmi compreso sia il muscolo che l'addestramento, gli esercizi di allenamento del cervello e la gestione cardiovascolari dei fattori di rischio metabolici e vascolari con le analisi del sangue regolari ed altri mezzi.

Dopo due anni, la funzione mentale dei partecipanti di studio' è stata segnata facendo uso di una prova standard, la Batteria Neuropsicologica della Prova (NTB), in cui un più alto punteggio corrisponde al migliore funzionamento mentale. Le valutazioni del test Globali nel gruppo di intervento erano 25% superiori a nel gruppo di controllo. Per alcune parti della prova, la differenza fra i gruppi era ancora di più direzione-per il dirigente (la capacità del cervello di organizzare e regolamentare i trattamenti di pensiero) che i punteggi di funzionamento erano 83% su nel gruppo di intervento e la velocità di trattamento era 150% più alto.  Sulla Base di un'analisi prespecificata, l'intervento è sembrato non avere effetto memoria sui pazienti'.  Tuttavia, in base post hoc alle analisi, c'era una differenza nei punteggi di memoria fra l'intervento ed i gruppi di controllo.

Il Professor Kivipelto ha detto:

Molta ricerca precedente ha indicato che ci sono collegamenti fra il declino conoscitivo in gente più anziana ed i fattori quali la dieta, la salubrità del cuore e la forma fisica. Tuttavia, il nostro studio è la prima grande prova controllata ripartita con scelta casuale per indicare che un programma intensivo puntato su indirizzando questi fattori di rischio potrebbe potere impedire il declino conoscitivo in anziani che sono a rischio di demenza

I partecipanti di studio ora saranno seguiti affinchè almeno sette anni determinino se il declino conoscitivo diminuito veduto in questa prova è seguito dai livelli diminuiti di demenza e di diagnosi di Alzheimer. I ricercatori egualmente studieranno i meccanismi possibili con cui l'intervento ha potuto pregiudicare la funzione del cervello.

Sorgente: Pubblicazioni di The Lancet