Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La curcumina BCM-95 migliora l'efficacia della chemioterapia nell'uccisione delle cellule tumorali chemoresistant

La resistenza della cellula tumorale alla chemioterapia è una causa della morte importante in pazienti con cancro colorettale. In uno studio primo de suo gentile, la curcumina® BCM-95 è stata trovata per migliorare l'efficacia della chemioterapia nell'uccisione delle celle chemoresistant via un meccanismo non precedentemente identificato. [Toden S, Okugawa Y, Jascur T, Wodarz D, Komarova N, Buhrmann C, Shakibaei m., Boland R e Goel A. Curcumin media il chemosensitization a flurouracil 5 con da soppressione indotta miRNA della transizione epiteliale--mesenchymal nel cancro colorettale chemoresistant. Carcinogenesi. 2015; 1-13. Doi: 10.1093/carcin/bvg006]

“Chemoresistance accade quando la cellula tumorale più non sta rispondendo agli effetti di Cancro-uccisione della chemioterapia. La cellula tumorale “impara„ come sopravvivere al chemo. È un problema enorme,„ stati Ajay Goel, Ph.D., Direttore del centro per la ricerca gastrointestinale e Direttore di Epigenetics, prevenzione del cancro e genomica, istituto di ricerca di Baylor, centro medico di Baylor University, Dallas, TX, autore principale dello studio.

“In questo studio, abbiamo indicato che aggiungendo una curcumina di alto-assorbimento (curcumina BCM-95) al trattamento di chemioterapia (5-flurouracil o 5 - FU), le celle hanno perso il loro chemoresistance e il 5-FU era ancora una volta efficace. Gli studi delle cellule hanno indicato che la curcumina amplifica l'efficacia della chemioterapia, ma in questo studio, abbiamo dimostrato questa abilità facendo uso di un modello del mouse, che aggiunge ulteriore prova all'efficacia della curcumina. Potevamo per la prima volta egualmente identificare un meccanismo unico di atto, che è via l'influenza della curcumina su micro-RNA o su miRNA.„

MiRNAs è piccole molecole nell'organismo che notevolmente influenzano i reticoli di espressione genica. Mirando ai miRNAs, i sistemi di molti geni sono controllati o modulati, che possono svolgere un ruolo cruciale in cellule tumorali di uccisione ed impedicenti la sue ricorrenza e diffusione.

“L'obiettivo del miRNA è estremamente interessante,„ il Dott. Goel continua, “questo meccanismo può gestire simultaneamente l'espressione di parecchie centinaia di geni. Questi piccoli geni o miRNAs sono come i centri di controllo per i trattamenti cellulari specifici. Nel passato, abbiamo provato a trattare il cancro mettendo a fuoco sui singoli geni, ma non è mai semplice quanto che perché il cancro è una malattia cronica che non è gestita da una, ma parecchi geni. Ciò è affascinante, perché influenzando i miRNAs specifici, uno può influenzare una grande selezione dei geni che urtano il cancro invece di appena uno. I miRNAs che sono stati influenzati dal trattamento della curcumina nel nostro controllo di studio un trattamento hanno chiamato epiteliale alla transizione mesenchymal (EMT), un trattamento tramite cui le cellule tumorali si riproducono per metastasi. La curcumina BCM-95 utilizzata nello studio ha influenzato l'espressione di miRNA per impedire EMT, che può avere un impatto profondo nella nostra lotta contro cancro.„

È importante notare che il modulo di curcumina utilizzato nello studio, la curcumina BCM-95, ha specifiche uniche, compreso alti assorbimento ed inclusione del petrolio essenziale della curcuma. Di conseguenza, i risultati non possono applicarsi ad altri moduli di curcumina.

Source:

Ajay Goel, Ph.D.