Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova ricerca trova il collegamento fra il consumo del latte e gli alti livelli di glutatione nel cervello

La nuova ricerca condotta all'università di centro medico di Kansas ha trovato una correlazione fra il consumo del latte ed i livelli di antiossidante naturale chiamato glutatione nel cervello in adulti più anziani e in buona salute.

In-Giovane Choi, il Ph.D., un professore associato della neurologia al centro medico di KU e Debra Sullivan, Ph.D., professore e presidenza della dietetica e della nutrizione al centro medico di KU, hanno lavorato insieme sul progetto. La loro ricerca, che è stata pubblicata nell'edizione del 3 febbraio 2015 del giornale americano di nutrizione clinica, suggerisce un nuovo modo che il latte alimentare potrebbe avvantaggiare l'organismo.

“Abbiamo pensiero lungo di latte come essendo molto importante per le vostre ossa e molto importante per i vostri muscoli,„ Sullivan ha detto. “Questo studio suggerisce che potrebbe essere importante per il vostro cervello pure.„

Il gruppo di Choi ha chiesto ai 60 partecipanti allo studio riguardo alle loro diete nei giorni che portano alle scansioni di cervello, che hanno usato per riflettere i livelli di glutatione - un antiossidante potente - nel cervello.

I ricercatori hanno trovato che i partecipanti che li hanno avuti indicato avevano bevuto il latte recentemente hanno avuti livelli elevati di glutatione nei loro cervelli. Ciò è importante, i ricercatori hanno detto, perché il glutatione potrebbe contribuire ad evitare lo sforzo ossidativo ed il danno risultante causato dai composti chimici reattivi prodotti durante il trattamento metabolico normale nel cervello. Lo sforzo ossidativo è conosciuto per essere associato con una serie di malattie differenti ed i termini, compreso il morbo di Alzheimer, malattia del Parkinson e molti altri termini, hanno detto il Dott. Choi.

“Potete pensare basicamente a questo danno come l'accumulazione di ruggine sulla vostra automobile,„ Sullivan ha detto. “Se lasciata a lungo da solo, l'accumulazione aumenta e può causare gli effetti offensivi.

Pochi Americani raggiungono l'assunzione quotidiana raccomandata di tre servizi della latteria al giorno, Sullivan ha detto. Il nuovo studio ha indicato che gli adulti più anziani più vicini sono venuto a quei servizi, il più alto i loro livelli di glutatione era.

“Se possiamo trovare un modo combattere questo istituendo i cambiamenti di stile di vita compreso la dieta e l'esercizio, potrebbe avere implicazioni importanti per salubrità del cervello,„ Choi ha detto.

Un editoriale nella stessa edizione del giornale americano di nutrizione clinica ha detto lo studio presentato “un nuovo vantaggio provocatorio del consumo di latte in persone più anziane,„ e servito da punto di partenza per ulteriore studio sull'emissione.

“Gli antiossidanti sono un sistema di difesa incorporato affinchè il nostro organismo combattano contro questo danno ed i livelli di antiossidanti nel nostro cervello possono essere regolamentati dai vari fattori quali le malattie e scelte di stile di vita,„ Choi ha detto.

Per lo studio, i ricercatori hanno utilizzato l'attrezzatura di scansione alta tecnologia del cervello alloggiata al centro della rappresentazione di cervello del Hoglund del centro medico di KU. “La nostra strumentazione ci permette di capire i trattamenti che complessi accadere che sono collegati con salubrità e la malattia,„ Choi ha detto. “La tecnologia a risonanza magnetica avanzata ha permesso che noi fossimo in una posizione unica per ottenere le migliori maschere di che cosa stava continuando nel cervello.„

Una prova ripartita le probabilità su e controllata che cerca di determinare l'effetto preciso del consumo del latte sul cervello ancora è necessaria ed è un punto seguente logico a questo studio, i ricercatori hanno detto.

Source:

University of Kansas Medical Center