Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio fornisce le comprensioni nella base per disfunzione conoscitiva

Gli scienziati al banco del postino dell'università di Columbia della salute pubblica hanno identificato un reticolo unico delle molecole immuni nel liquido cerebrospinale della gente con l'encefalomielite mialgica/sindrome cronica di fatica (ME/CFS) che fornisce le comprensioni nella base per disfunzione conoscitiva--descritto frequentemente dai pazienti come “nebbia del cervello„--così come nuova speranza per i miglioramenti nella diagnosi e nel trattamento.

Nello studio pubblicato in psichiatria molecolare, Mady Hornig, il MD ed i colleghi hanno usato i metodi di collaudo di immunoassay per misurare i livelli di 51 biomarcatore immune chiamato citochine nel liquido cerebrospinale di 32 persone con ME/CFS per una media di sette anni, 40 con la sclerosi a placche e 19 comandi non malati. I ricercatori hanno trovato che i livelli di maggior parte di citochine, compreso la molecola immune infiammatoria, interleuchina 1, sono stati diminuiti in persone con ME/CFS rispetto agli altri due gruppi, abbinanti che cosa è stato veduto nello studio di sangue in pazienti che hanno avuti la malattia per più di tre anni. Una citochina--eotaxin--è stato elevato nei gruppi del ms e di ME/CFS, ma non nel gruppo di controllo.

“Ora sappiamo che lo stesso cambia al sistema immunitario che recentemente abbiamo riferito nel sangue della gente con ME/CFS con la malattia di lunga durata siamo egualmente presenti nel sistema nervoso centrale,„ dice il Dott. Hornig, professore dell'epidemiologia e Direttore della ricerca di traduzione al centro per l'infezione e dell'immunità al banco del postino. “Questi risultati immuni possono contribuire ai sintomi sia nelle parti del corpo periferiche che nel cervello, dalla debolezza di muscolo alla nebbia del cervello.„

Implicazioni per la diagnosi ed il trattamento

“La diagnosi di ME/CFS ora è basata sui criteri clinici. I nostri risultati offrono la speranza dei test diagnostici obiettivi per la malattia come pure il potenziale per le terapie che corretto lo squilibrio nei livelli di citochina veduti nella gente con ME/CFS nelle fasi differenti della loro malattia,„ aggiunge W. Ian Lipkin, MD, professore di John Snow dell'epidemiologia e Direttore del centro per l'infezione e l'immunità. C'è precedente per uso degli anticorpi monoclonali umani che regolamentano la risposta immunitaria in una vasta gamma di disordini dall'artrite reumatoide alla sclerosi a placche. Tuttavia, la nota dei ricercatori, lavoro supplementare sarà necessaria valutare la sicurezza e l'efficacia di questo approccio.

Source:

Columbia University's Mailman School of Public Health