Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La sorveglianza Attiva sembra essere strategia di gestione più sicura per i pazienti di carcinoma della prostata

Quattro studi che valutano l'efficacia, le tendenze ed altre considerazioni per sorveglianza attiva nel carcinoma della prostata di gestione saranno presentati nel corso della Riunioneth Scientifica Annuale 110 dell'Associazione Urologica Americana (AUA). La ricerca sarà descritta dagli autori di studio durante la conferenza stampa speciale. Stacy Loeb, MD, assistente universitario dell'urologia alla New York University, modererà la sessione al Centro di Convenzione di Ernest N. Morial a New Orleans, LA il 16 maggio 2015 alle 9 di mattina CT.

La sorveglianza Attiva si è trasformata in in un opzione realizzabile per molti uomini con carcinoma della prostata a basso rischio che scelgono di non subire l'attivo trattamento-compreso chirurgia o la radioterapia. Durante la sorveglianza attiva, il carcinoma della prostata è riflesso con attenzione per i segni della progressione con la selezione dell'antigene, (PSA) gli esami della prostata, la rappresentazione ed a volte le biopsie prostata-specifici regolari di ripetizione. Se i sintomi si sviluppano, o se le prove indicano il cancro è più aggressive, il trattamento attivo può essere autorizzato.

Dettagli di Studio
Numero di Pubblicazione: PD6-04

Un Programma Attivo Futuro e Longitudinale di Sorveglianza per il Carcinoma della Prostata di Favorevole-Rischio: Risultati A Lungo Termine: I Ricercatori dalla Johns Hopkins University, Baltimora, MD, sorveglianza attiva trovata sembra essere una strategia di gestione più sicura per gli uomini con “il carcinoma della prostata di rischio favorevole„. “I pazienti di rischio Favorevole„ sono definiti come pazienti con un punteggio di Gleason di sei o più di meno e un livello di PSA di 10 ng/mL o più di meno. I dati valutati studio a lungo termine da 1.298 uomini hanno diagnosticato dal 1995, per i risultati primari compreso la sopravvivenza globale (OS), la sopravvivenza Cancro-specifica (CSS) e la sopravvivenza senza metastasi (MFS). A 10 - e seguito di 15 anni, OS era 93,2 per cento e 68,7 per cento, CSS era 99,9 per cento e 99,9 per cento e MFS erano 99,4 per cento e 99,4 per cento, rispettivamente. Questi dati suggeriscono per gli uomini con un'aspettativa duratura di più di 15 anni, la sorveglianza attiva può essere la strategia di gestione più sicura per gli uomini con la malattia molto a basso rischio.

Dettagli di Studio
Numero di Pubblicazione: MP42-04

Sorveglianza Attiva: Quando Può l'Arresto dei Pazienti che Si Preoccupa?: I nuovi studi intrapresi dai ricercatori alla Johns Hopkins University, Baltimora, MD, suggeriscono che gli uomini su sorveglianza attiva con carcinoma della prostata a basso rischio possano invitare la probabilità della ristrutturazione di malattia (aumento nel grado o nel volume) per diminuire con ogni biopsia stabile supplementare dopo due anni. Il carcinoma della prostata “A Basso Rischio„ può essere definito come il T1 o T2a di categoria con un punteggio di Gleason inferiore o uguale a sei. I Pazienti con carcinoma della prostata “a basso rischio„ hanno livelli standard di PSA di meno di 10 ng/mL. La sottocategoria di carcinoma della prostata “molto a basso rischio„ ha i risultati più favorevoli. Questi uomini hanno fase clinica T1c con un punteggio di Gleason di sei o di meno. Pazienti con carcinoma della prostata “molto a basso rischio„ una densità di PSA di meno di 0,15. Sopra la biopsia, questi pazienti hanno non non più di due memorie con cancro e le memorie positive hanno non non più di 50 per cento del cancro.

Fra 808 uomini identificati su sorveglianza attiva (557 con la malattia di molto-basso-rischio e 251 con la malattia a basso rischio), i ricercatori hanno trovato le simili tariffe della ristrutturazione nei primi due anni. Dopo questo periodo, tuttavia, gli uomini nel gruppo a basso rischio erano due volte probabili essere diagnosticati con la malattia di progressione (il punteggio di Gleason >6) ha confrontato a quelli nel gruppo di molto-basso-rischio. Per entrambi, il rischio di ristrutturazione di vita oltre due anni è diminuito da 30 per cento e da 35 per cento, rispettivamente, dopo ogni biopsia di ristrutturazione.

Dettagli di Studio
Numero di Pubblicazione: MP4-03

Tariffe Attive Contemporanee di Sorveglianza per i Pazienti di Carcinoma della Prostata Recentemente Diagnosticati nelle Pratiche di Urologia della Comunità: Attraverso il paese, l'approvazione di sorveglianza attiva come opzione del trattamento per gli uomini con carcinoma della prostata a basso rischio è sull'aumento, secondo la nuova ricerca dall'Università di California, Los Angeles, CA; Ospedale Del Nord di Bethesda, Cincinnati, OH; Piccola Società di Provvidenza del Centro Medico Torrance, Torrance, CA di Maria; e Centro di Ricerca Urologico della Carolina, Myrtle Beach, SC. Del 1.401 uomo identificato nello studio come criteri dell'inclusione di studio di riunione (un minimo di sei mesi di seguito documentato dalla diagnosi iniziale), l'età media era di 63,6 anni. Ulteriormente, in base ai dati dall'urologia a livello comunitario pratica la California, Colorado, in Indiana, North Carolina, nell'Ohio, nell'Oregon e Carolina del Sud, 17,3 per cento hanno avuti “molto in basso„ -, 36,1 per cento hanno avuti “minimo„ - e 42,7 per cento hanno avuti “carcinoma della prostata di rischio intermedio„. Attraverso tutti i gruppi di rischio, la scelta primaria di terapia era sorveglianza attiva (70,2 per cento degli uomini con i per cento molto bassi e 39,2 del minimo e 7,7 per cento del rischio intermedio di progressione). Il livello di Rischio, l'età e la pratica dell'urologia hanno predetto la scelta di sorveglianza attiva, mentre la corsa non ha fatto.

Dettagli di Studio
Numero di Pubblicazione: PD34-11

Reticoli di Cura per gli Uomini con Carcinoma della Prostata che Subisce Sorveglianza Attiva come Gestione Iniziale: Malgrado un aumento globale nella sorveglianza attiva come strategia del trattamento per gli uomini con carcinoma della prostata a basso rischio, non c'è consenso sul protocollo per usare quando seguendo gli uomini durante la sorveglianza e la pratica i reticoli variano ampiamente, secondo uno studio retroattivo dai ricercatori alla New York University, New York, NY. L'Esame delle registrazioni per 5192 uomini dall'Sgombro-Assistenza sanitaria statale ha collegato il gruppo di dati, i ricercatori hanno trovato che sebbene la maggior parte dei uomini ricevessero almeno una prova di PSA all'anno, tariffe della rappresentazione e le biopsie sono diminuito col passare del tempo, come ha fatto il numero dei pazienti che aderiscono ai protocolli attivi di sorveglianza. I giovani \ e quelli diagnosticati durante gli anni più recenti hanno avuti un'più alta frequenza delle biopsie di sorveglianza.

“La sorveglianza Attiva dovrebbe essere incoraggiata per gli uomini con carcinoma della prostata a basso rischio che può ritardare o evitare l'esigenza del trattamento,„ ha detto il Dott. Loeb. “Tuttavia, la sorveglianza è destinata per essere un trattamento attivo in modo dagli uomini su sorveglianza attiva dovrebbero continuare a continuare regolarmente con il loro medico.„

Associazione Urologica Americana di SORGENTE