Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Risultati preliminari di Promessa per AKB-9778 in edema maculare diabetico

Da Shreeya Nanda, Reporter Senior dei medwireNews

AKB-9778, un inibitore non Xerox della piccola molecola della fosfatasi vascolare della tirosina della endoteliale-proteina (VE-PTP), ha una buona sicurezza ed il profilo di efficacia in pazienti con l'edema maculare diabetico, suggerisce uno studio preliminare di dose-escalation.

Bloccando VE-PTP, AKB-9778 promuove l'attivazione di Tie2, una proteina in questione nel regolamento di permeabilità vascolare, spiega i ricercatori. Negli studi preclinici, AKB-9778 è stato indicato per sopprimere la dispersione vascolare come pure neovascularisation della retina e coroidico, aggiungono.

In questa prova di Ib di fase, quattro gruppi di sei pazienti sono stati curati due volte al giorno con il aperto contrassegno AKB-9778 autosomministrato via le iniezioni sottocutanee alle dosi di 5,0 mg, mg di 15,0, 22,5 mg o 30,0 mg per 4 settimane.

I Partecipanti hanno trattato con più alto 22,5 mg e 30,0 dosi di mg, ma non quelle date 5,0 mg e dosi 15,0 di mg, l'emicrania con esperienza, le vertigini e gli eventi vasovagal quali presyncope o sincope - gli eventi avversi che sono coerenti con l'attività vasodilatatore preveduta di AKB-9778, dicono i ricercatori.

“Le diminuzioni Modeste„ nel riposo della pressione sanguigna sistolica egualmente sono state osservate in 22,5 mg e 30,0 gruppi di mg, riferiscono, aggiungenti che questi effetti e gli eventi avversi erano “passeggero„ e “generalmente risolto„ poco tempo dopo dosare.

A 4 settimane, ad acuità visiva migliore corretta (BCVA) migliore da assunzione in mg 15,0, a 22,5 gruppi di mg 30,0 e di mg; di 18 partecipanti, 10 hanno raggiunto un miglioramento di cinque - 10 lettere, uno migliore da 11 lettera e due vicino oltre 15 lettere.

Inoltre, sette pazienti che hanno ricevuto AKB-9778 alle dosi di mg 15,0 o di più hanno mostrato le diminuzioni nello spessore centrale di sottocampo dell'occhio di studio (CST) dal riferimento, con le riduzioni oltre di μm 100 in cinque pazienti e di μm 50 - 100 in due pazienti.

“D'importanza, c'era una correlazione significativa fra miglioramento in BCVA e riduzione del CST, indicante che i miglioramenti in BCVA erano il risultato di riduzione di edema„, rileva Peter Campochiaro (Scuola di Medicina di Johns Hopkins University a Baltimora, Maryland, U.S.A.) e gruppo.

Concludono in Oftalmologia: [T] la sua piccola prova di dose-escalation ha indicato sia gli effetti sistematici che oculari che sono stati preveduti dagli studi preclinici e che sono coerenti con il meccanismo di atto di AKB-9778.

“Il meccanismo è romanzo, fornente la prima dimostrazione dei vantaggi possibili dal blocco una fosfatasi e della prima conferma clinica che Tie2 d'attivazione può diminuire l'edema maculare.„

i medwireNews è un servizio di notizie medico indipendente fornito dalla Sanità di Springer Limitata. Sanità Srl di Springer del ©; 2015

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.