Le ossa Friabili non pregiudica significativamente l'avvenimento delle fratture fra la gente più anziana

il farmaco Anti-Osteoporotic non è efficaci mezzi per impedire le fratture del cinorrodo fra gli anziani, conclude uno studio recentemente pubblicato nel BMJ. Secondo il Professor Teppo Järvinen dall'Università di Helsinki, che dirige il gruppo di ricerca, il presupposto prevalente che le ossa friabili causano le fratture del cinorrodo è fondamentalmente difettoso.

Le fratture femorali Prossimali (cioè, fratture del cinorrodo) si presentano nel mondo ad un tasso di 1,5 milioni all'anno, o in 7.000 all'anno in Finlandia. Mentre la maggior parte delle tali fratture si presentano fra la gente più anziana, il loro numero si pensa che si sviluppi come le età della popolazione. Le fratture del Cinorrodo piombo spesso a mobilità permanentemente diminuita, qualità di vita e salubrità generale come pure risultato nei costi sociali significativi.

Dall'inizio degli anni 90, il farmaco anti-osteoporotic è stato usato per diminuire le fratture fra gli anziani, di cui le fratture del cinorrodo sono il più severo. Molti hanno pensato che rallentare la perdita dell'osso potrebbe impedire le fratture. I criteri per la valutazione del rischio per la frattura originalmente sono stati disegnati basati sulle misure di densità ossea. I criteri usati dai calcolatori correnti di rischio di frattura indicano che la maggior parte delle donne sopra l'età di 65 sono necessitante il farmaco. In U.S.A., per esempio, 75% delle donne Caucasiche sopra l'età di 65 sono considerati come nel gruppo di rischio. Ciò ha creato un servizio massiccio per il farmaco di osteoporosi e lo strumento di misura di densità ossea.

Il gruppo di ricerca internazionale piombo dal Professor Teppo Järvinen ha studiato l'efficacia del farmaco anti-osteoporotic nell'impedire le fratture del cinorrodo esaminando tutte le pubblicazioni sull'argomento (cioè, la base scientifica della strategia corrente di trattamento).

I risultati da questa meta-analisi erano scioccanti.

“Il vantaggio dal trattamento della droga è marginale nel migliore dei casi. Egualmente sembra - e questo è un dettaglio interessante - che migliore la risposta al trattamento nello studio, il più incrina lo studio ha avuta,„ Järvinen spiega.

Un problema notevole era la distribuzione di età dei partecipanti di studio. La Maggior Parte delle fratture del cinorrodo si presentano in pazienti sopra l'età di 80, ma gli studi mettono a fuoco su un gruppo significativamente più giovane. “Soltanto tre studi sono stati intrapresi sugli oggetti 80 anni o più vecchi e nessuno di loro hanno trovato che il farmaco ha impedito le fratture del cinorrodo,„ Järvinen dicono.

I ricercatori che hanno eseguito la meta-analisi hanno concluso che l'idea di impedire il cinorrodo frattura con il farmaco anti-osteoporotic è fondamentalmente difettosi, poiché la friabilità delle ossa non pregiudica significativamente l'avvenimento delle fratture fra la gente più anziana.

“Le fratture del Cinorrodo sono il risultato delle cadute o simili piccoli incidenti. Anche se la persona più anziana ha ossa friabili, sono improbabili da fratturare senza un incidente. Facendo le domande riguardo ai disordini del bilanciamento fornisce una comprensione più accurata del rischio del paziente per la frattura che catturando le misure di densità ossea,„ stati Järvinen.

Rischi sanitari e risorse sprecate

Overdiagnosing il rischio di frattura e il overtreatment risultante è cattivo per sia i pazienti che il sistema sanitario, i ricercatori precisa. Essendo contrassegnando “al rischio„ può essere psicologicamente nocivo ed il timore delle fratture può indurre il paziente a smettere di impegnarsi nell'esercizio attivo, che a sua volta peggiora la salubrità. Il farmaco di Osteoporosi egualmente viene con i sui propri effetti secondari nocivi.

“Quando il trattamento droga è messo a fuoco, altri fattori che contribuiscono più significativamente al rischio per le fratture facilmente sono trascurati, come fumo, esercizio e le soluzioni che possono impedire le cadute,„ Järvinen precisa.

Lo studio è comparso “in serie di Troppa Medicina„ di articoli pubblicati dal BMJ. La serie evidenzia la salubrità ed i problemi finanziari causati dal overdiagnosis e dal trattamento inutile.

Sorgente: Università di Helsinki