Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo stimolo del cervello elettrico può migliorare la memoria a breve termine in persone con la schizofrenia

Fatti veloci

  • La gente con la schizofrenia soffre spesso dalle difficoltà conoscitive.
  • Lo stimolo a corrente continua Transcranial del cervello ampiamente è considerato cassaforte e sta studiando come trattamento per la depressione.
  • In uno studio di Johns Hopkins della gente con la schizofrenia, lo stimolo a corrente continua transcranial piombo ai miglioramenti nella memoria a breve termine.

Leggermente stimolare il cervello con l'elettricità può migliorare la memoria a breve termine nella gente con la schizofrenia, secondo un nuovo studio dai ricercatori alla scuola di medicina di Johns Hopkins University.

La procedura, conosciuta come stimolo a corrente continua transcranial, comprende collocare degli gli elettrodi coperti di spugna sulla testa e passare una corrente elettrica debole fra loro. Ampiamente è considerare come la cassaforte e la procedura sta studianda come trattamento per la depressione e la perdita di memoria Alzheimer's in relazione con e migliorare il ripristino dopo i colpi. David Schretlen, Ph.D., un professore di psichiatria e di scienze comportamentistiche alla scuola di medicina di Johns Hopkins University, ragione per cui questo tipo di stimolo del cervello potrebbe facilitare alcune delle difficoltà conoscitive che affliggono la gente con la schizofrenia.

“Il danno conoscitivo è onnipresente quanto le allucinazioni nella schizofrenia, eppure i farmaci trattano soltanto le allucinazioni. Così anche con il farmaco, le persone commoventi rimangono spesso molto rese non valide,„ Schretlen dice. La sua speranza è che lo stimolo a corrente continua transcranial potrebbe dare alla gente con la schizofrenia uno scatto a piombo una più vita normale.

Per verificare quella possibilità, Schretlen e cinque colleghi di Johns Hopkins hanno mirato ad una regione del cervello chiamata la corteccia prefrontale dorsolateral sinistra, che svolge un ruolo importante in a breve termine o nella memoria di lavoro ed è anormale nella gente con la schizofrenia. Interessante, i genitori, i fratelli germani ed i bambini della gente con la schizofrenia mostrano alcune delle stesse anomalie in misura minore.

Schretlen ha reclutato 11 partecipante: cinque adulti con schizofrenia confermata e sei dei loro parenti prossimi. Ogni partecipante ha ricevuto i due 30 trattamenti minuti - uno facendo uso di una carica elettrica negativa, che il pensiero dei ricercatori potrebbe provare utile - e l'altro facendo uso di una carica positiva come controllo. Durante e dopo ogni trattamento, i partecipanti hanno completato una batteria delle prove conoscitive. Sulle prove della memoria di lavoro verbale e visiva, i partecipanti hanno eseguito significativamente migliore dopo la ricezione della carica negativa e gli effetti erano “sorprendente forti,„ dice Schretlen.

Schretlen egualmente ha verificato la fluidità verbale dei partecipanti, o il recupero di parola, durante il trattamento. La gente con la schizofrenia lotta spesso per trovare le giuste parole, Schretlen spiega. Poiché la corteccia prefrontale contiene una regione del cervello responsabile di recupero di parola, Schretlen ha pensato che lo stimolo a corrente continua transcranial potrebbe aiutare. Per verificare quella teoria, ha dato a partecipanti un il minuto per quotare le cose che potrebbero comprare in un supermercato. La maggior parte della gente che cattura la prova crepita fuori i punti nelle categorie, nominanti la frutta, poi verdure, poi prodotti lattier-caseario, per esempio. Schretlen ha trovato che mentre i partecipanti non hanno crepitato fuori più parole, hanno migliorato al compito provocatorio della commutazione fra le categorie dopo che il trattamento fatto pagare di a negativamente -.

Lo stimolo “è stato associato con la prestazione migliore sulla memoria di lavoro e cambiamenti sottili nel recupero di parola,„ Schretlen dice.

Schretlen ora sta studiando lo stimolo a corrente continua transcranial in un più grande campione dei pazienti che usando le sessioni ripetute di stimolo, che spera indurrà i vantaggi durevoli.

“Che cosa è piacevole circa stimolo a corrente continua transcranial è che è così benigno. Non ci sono cattivi effetti secondari,„ Schretlen dice. “Se permette alla gente con la schizofrenia di pensare più chiaro, dare un contributo enorme al trattamento di questa malattia devastante.„