Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Informazione disponibile pharmacogenetic sostanziale sulle droghe cardiovascolari

C'è una ricchezza di informazioni pubblicate che descrivono le interazioni fra le droghe usate per trattare la malattia cardiovascolare e le variazioni genetiche che possono pregiudicare come i pazienti rispondono a loro. Ma pochi specialisti di cuore fanno l'uso sistematico di questi potenzialmente dati di salvataggio.

per aiutare i medici a rendere le decisioni cliniche più bene informate, i ricercatori dall'università di Chicago e Stanford University pettinati attraverso letteratura scientifica sul pharmacogenomics di 71 droga cardiovascolare di piombo e dei riassunti compilati, pubblicato nell'emissione di giugno degli atti della clinica di Mayo.

“Decine di migliaia di pazienti sono stati studiati e le connessioni fra i farmaci comuni e le varianti genetiche che possono piombo alle reazioni di droga avverse o mancanza di risposta del trattamento è stato descritto, ma pochi medici tengono la carreggiata questi informazioni o persino conoscono dove trovarla,„ ha detto lo studio l'autore Peter H.O'Donnell, il MD, assistente universitario di medicina all'università di Chicago.

“Una dose non non misura tutti,„ ha detto. “Così abbiamo precisato per amplificare la consapevolezza e semplificare l'accesso. Abbiamo valutato la quantità e la qualità della letteratura, abbiamo allineato gli studi più pertinenti per i clinici ed abbiamo condensato i dati in una serie di aiuti di decisione di prescrizione.„

Le droghe cardiovascolari sono una causa comune delle due milione reazioni di droga avverse stimate che si presentano ogni anno negli Stati Uniti. Più di 50.000 pazienti sono curati annualmente nel pronto soccorso per le reazioni negative alle droghe cardiovascolari. I pazienti sopra l'età 65 sono specialmente al rischio, particolarmente quelli che catturano gli agenti della anti-piastrina e del warfarin.

Sebbene i risultati avversi della droga si presentino in pazienti specifici, i farmaci sono studiati ed approvati basato sulle grandi, popolazioni con attenzione selezionate, la nota degli autori. La prestazione in quella regolazione “è meno informativa quando cura i diversi pazienti, che mostrano la variabilità notevole nella loro risposta ai farmaci.„

Così i ricercatori hanno sondato ogni documento pubblicato in inglese fra gennaio 2011 e maggio 2013, cercanti gli articoli che hanno descritto un collegamento fra le variazioni genetiche e un risultato farmacologico o clinico imprevisto causato da una droga cardiovascolare.

Hanno trovato 597 pubblicazioni uniche, comprendendo 611 marcatori genetici o “variante„ e 884 paia di droga variante. Cinquantuno della 71 droga che cardiovascolare hanno messo a fuoco (71,8 per cento) sugli effetti pharmacogenomic rilevabili avuti.

Delle 884 paia di droga variante, 92 interazioni che comprendono 23 droghe differenti hanno autorizzato la ricapitolazione per considerazione durante il processo decisionale clinico. Droga variante disegnatura quattro checomprende particolare attenzione meritata del clopidogrel (Plavix®), del metoprololo (Lopressor®), di simvastatine (Zocor®) e del warfarin delle droghe (Coumadin® ed altri) -.

Dei ricercatori l'attenzione extra votata anche ai nove droga-tali cardiovascolari più comuni come simvastatina, che è prescritta 96,8 milione volte l'all'anno. Hanno trovato che sette di questi farmaci frequentemente prescritti hanno autorizzato le linee guida pharmacogenomic per considerazione clinica. Per l'esempio di simvastatine, approssimativamente un - due per cento dei pazienti che catturano la droga onnipresenta sviluppano myopathy, una lesione dolorosa del muscolo che può piombo alle complicazioni ed alla morte del rene nei sui moduli più severi.

“I nostri risultati già stanno facendo una cura del ricoverato di differenza,„ ha detto il co-author, il cardiologo Matthew Sorrentino, il MD, professore di medicina all'università di Chicago. “Lungamente ho avuto una conoscenza di con le variazioni comuni in risposta alle droghe, ma, come la maggior parte dei medici nella mia specialità, avevo limitato la conoscenza del pharmacogenomics dietro, o la capacità di questi informazioni predire un problema.„

“Mentre abbiamo lavorato a questo progetto, uno dei miei pazienti ha sviluppato il dolore toracico causato da riflusso acido. La droga standard per quella situazione non ha aiutato,„ ha detto. “Dalla sua genetica che abbiamo imparato che probabilmente avrebbe risposto meglio ad un altro agente, in modo da noi ha cambiato il suo farmaco. Suo riflusso-e il suo dolore-rapido del torace sono andato via. L'accesso facile a questi informazioni ci ha aiutati a fare rapidamente il cambiamento, nei giorni invece delle settimane.„

Il problema, ha aggiunto, è che “c'è nessuno posto in cui tutte questi informazioni sono disponibili, non veloce, modo semplice di trovarla.„

Un'indagine recente, pubblicata nel luglio 2014, confermata che fra i medici “la familiarità con il pharmacogenomics continua ad essere bassa e che le lacune di conoscenza persistono.„ Lo studio ha riferito che appena 12,6 per cento dei medici avevano una conoscenza di estremamente o molto con il pharmacogenomics. Gli autori citano altre indagini. In uno, soltanto 10 per cento dei dichiaranti hanno ritenuto che fossero adeguatamente informati circa l'applicabilità di test genetico alla terapia farmacologica. Un altro hanno trovato che soltanto 13 per cento dei dichiaranti hanno ritenuto bene informati circa il ruolo del pharmacogenomics nel processo decisionale terapeutico.

“Ci sono informazioni pharmacogenetic sostanziali sulle droghe cardiovascolari che potrebbero potenzialmente applicarsi a cura paziente,„ O'Donnell ed i colleghi concludono. “Tenendo conto delle centinaia di milioni di prescrizioni cardiovascolari annuali della droga, della frequenza delle reazioni di droga avverse e dei livelli variabili di risposta della droga, l'impatto di questa conoscenza è potenzialmente prodigioso.„

Source:

University of Chicago