Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo articolo pubblicato in giornale spagnolo di patologia evidenzia un caso raro del linfoma di Hodgkin

Il Dott. Jerónimo Forteza, professore di patologia e Direttore dell'istituto valenzano di patologia, università cattolica di Valencia “San Vicente Mártir,„ recentemente ha pubblicato un articolo nel giornale spagnolo di patologia sul caso di un paziente con il linfoma di Hodgkin. I veli di Pablo Sánchez dello studente della medicina hanno realizzato questo lavoro diagnostico sotto la supervisione del Dott. Forteza.

La maggior parte dei casi del linfoma di Hodgkin sorgono nei linfonodi e raramente nelle posizioni fuori dei noduli. Che cosa distingue questo caso è precisamente che è il linfoma di un Hodgkin classico con posizione extranodal in un organo, la tiroide. Infatti, ci sono stati soltanto 26 casi descritti come questo nella letteratura scientifica.

I risultati sono coerenti con i casi precedentemente riferiti, il Dott. spiegato Forteza. “Sembrerebbe che le lesioni si sviluppassero sopra un tessuto del MALTO creato tramite la proliferazione linfoide della tiroidite. Abbiamo eseguito la diagnosi differenziale fra i tipi differenti di linfomi che consideriamo quelli che accadono il più comunemente in tessuti linfoidi extranodal. Una diagnosi definitiva è stata raggiunta dopo considerazione dell'istopatologia, immunophenotyping e della biologia molecolare.„

I linfomi sono un gruppo di malattie che si sviluppano nel sistema linfatico, che egualmente fanno parte del sistema immunitario del corpo umano. Il linfoma di Hodgkin è un tipo di linfoma maligno di cui la causa è sconosciuta ed è la più comune fra la gente di 15-35 e 50-70 anni.

Il Direttore dell'istituto valenzano di patologia si è assicurato che questa fosse una malattia con uno dei trattamenti più avanzati e “può essere considerato un paradigma dell'oncologia. Così le buone risposte terapeutiche in caso del linfoma di Hodgkin hanno significato che le maturazioni sono fra 90 e 95%.„

“Il lavoro che ha contribuito il la maggior parte alla maturazione del linfoma di Hodgkin è stato sviluppato durante la metà del XX secolo da Saul Rosenberg e da Henry Kaplan della Stanford University (U.S.A.). Corrente, la malattia ha cercato i parametri molecolari e gli obiettivi terapeutici che permettono un trattamento più efficiente, sebbene una combinazione abile di diagnosi, di chemioterapia e di radioterapia fosse stata fondamentale,„ il Dott. Forteza hanno detto.

Per il Dott. Forteza lo sviluppo dell'oncologia “può essere capito con la cronologia del trattamento della malattia di Hodgkin„. Clemente di René nel 1925 tentato la distruzione della lesione con la radioterapia e Rosenberg nel 1968 era il primo per combinare la radioterapia con la chemioterapia per combattere questa malattia.

Source:

Asociación RUVID