La combinazione Novella di ossigenoterapie iperbariche dietetiche e non tossiche raddoppia il tempo di sopravvivenza nel modello del cancro

Un gruppo dei ricercatori dal Laboratorio Di Ricerca Biomedico Iperbarico all'Università di Florida (USF) Del Sud ha raddoppiato il tempo di sopravvivenza in un modello metastatico aggressivo del cancro facendo uso di una combinazione novella di ossigenoterapie iperbariche dietetiche e non tossiche.

Lo studio, “gestione metabolica Non Tossica di cancro metastatico in mouse della VM: la combinazione novella di dieta ketogenic, di completamento del chetone e di ossigenoterapia iperbarica,„ è stata pubblicata oggi online in PLOS UNO. L'articolo può essere trovato a http://dx.plos.org/10.1371/journal.pone.0127407.

Piombo dal ricercatore principale Dominic D'Agostino, dal Ph.D., dall'assistente universitario nel Dipartimento di Farmacologia Molecolare e dalla Fisiologia all'Istituto Universitario di Morsani di Salubrità di USF di Medicina, la ricerca pubblicata mostra gli effetti benefici di usando i supplementi del chetone insieme con un regime terapeutico non tossico sviluppato precedentemente dal gruppo. I Chetoni sono prodotti quando l'organismo comincia a bruciare grasso invece dei carboidrati per energia.

Il gruppo di ricerca precedentemente ha pubblicato uno studio in PLOS UNO che dimostra gli effetti anticancro della chetosi terapeutica indotti dalla dieta ketogenic ad alta percentuale di grassi e povera di carboidrati (KD) combinata con l'ossigenoterapia iperbarica (HBOT), che comprende respirare l'ossigeno ad alta pressione. L'Induzione della chetosi terapeutica solamente con la dieta ketogenic può essere difficile, tuttavia, in modo dai ricercatori di USF hanno creato gli agenti metabolici novelli che inducono la chetosi senza restrizione dietetica. Questi supplementi del chetone hanno rallentato la crescita del cancro da sè e più ulteriormente hanno migliorato gli effetti terapeutici combinati di KD e di HBOT.

Nello studio recente di USF, i mouse con cancro metastatico avanzato sono stati alimentati una dieta standard del alto-carboidrato o una dieta ketogenic carboidrato-limitata con i supplementi del chetone e HBOT. La chetosi Terapeutica induce l'organismo a spostarsi dal usando il glucosio agli organismi di chetoni e degli acidi grassi per l'energia.

Le celle in buona salute Normali si adattano prontamente a usando gli organismi di chetone per il combustibile, ma la maggior parte delle cellule tumorali mancano di questa flessibilità metabolica. I tumori Solidi egualmente hanno aree di ossigeno basso, che promuovono la crescita del tumore e la diffusione metastatica. HBOT comprende respirare 100 per cento dell'ossigeno alla pressione barometrica elevata, saturante i tumori con ossigeno. Una Volta amministrata correttamente, sia la chetosi che HBOT sono non tossici e possono anche proteggere i tessuti sani mentre simultaneamente danneggiano le cellule tumorali.

Gli Animali che ricevono la combinazione di KD, di supplementi del chetone e di HBOT hanno vissuto 103 per cento più di lunghezza dei mouse alimentati una dieta standard del alto-carboidrato. I ricercatori suggeriscono che il loro studio dimostri il potenziale di queste terapie non tossiche di contribuire ai regimi terapeutici di trattamento del cancro correnti e di migliorare significativamente il risultato dei pazienti con cancro metastatico avanzato.

I Ricercatori a USF ed altrove stanno studiando i vantaggi potenziali dello stato fisiologico della chetosi terapeutica per parecchie malattie importanti. Il gruppo di USF crede che questi supplementi novelli del chetone possano essere efficaci in altri disordini oltre a cancro e stia intraprendendo gli studi in corso per verificare il loro uso potenziale nella guarigione della ferita, nell'epilessia, nella sclerosi laterale amiotrofica (ALS), nel Morbo di Alzheimer, nella sindrome di carenza di tipo 1 del trasportatore del glucosio (GLUT1) e nella prestazione di esercizio.

Sorgente: Università Del Sud di Florida (Salubrità di USF)

Source:

University of South Florida (USF Health)