Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori di MGH-CEM sviluppano l'approccio novello per valutare l'attività di metabolismo del fegato

Un gruppo dei ricercatori dal centro del policlinico di Massachusetts per l'organizzazione nella medicina (MGH-CEM) ha sviluppato un approccio novello che semplifica drammaticamente la valutazione dell'attività di metabolismo e degli effetti tossici potenziali del fegato dei prodotti di quell'attività su altri organi. Il loro rapporto compare nell'emissione di giugno della tecnologia del giornale.

“Il fegato svolge un ruolo centrale nel metabolismo della droga, un trattamento che è stato sfruttato nello sviluppo dei pro-farmaco che sono trasformati dal fegato nell'ultimo agente terapeutico,„ dice Martin Yarmush, M.D., Ph.D., Direttore del MGH-CEM e l'autore senior del documento. “Corrente, c'è un grande sforzo in corso creare i sistemi che permettono alla valutazione di interazione dell'organo--organo nel contesto di efficacia e della tossicità della droga. La maggior parte dei ricercatori in materia usano gli approcci che contano sul flusso dei liquidi fra gli organi per raggiungere questa interazione. Ma questi sistemi possono essere ingombranti, con le limitazioni nella sensibilità e nell'eccessiva diluizione indesiderabile. Il nostro approccio conta sulla cattura delle interazioni dell'organo--organo in un sistema semplice e statico che sormonta queste limitazioni.„

Gli autori descrivono lo sviluppo di un'unità microfabricated che permette alla cultura separata delle celle e delle cellule tumorali di fegato primarie. L'unità contiene due microchambers separati da una membrana della tessuto-cultura permettendo che molto le piccole quantità dei due tipi differenti delle cellule siano coltivate all'interno della stessa unità. Il gruppo ha dimostrato l'efficacia del sistema analizzando la conversione metabolica in celle di fegato di Tegafur, un pro-farmaco chemioterapeutico, nel fluorouracil tossico del metabolita 5 e nel suo effetto successivo sulle cellule tumorali. La piattaforma semplificata elimina l'esigenza delle connessioni della tubatura e di pompaggio e fornisce una piattaforma novella e di facile impiego per lo studio del metabolismo della droga, la tossicità e le interazioni fra i sistemi del multi-tessuto, serventi da strumento robusto e apprezzato per la schermatura droga per gli effetti tossici.

“Questo lavoro è significativo perché molto “il organo-su-un-chip disponibile nel commercio„ unità non è vero microscala e quindi può completamente mancare semplicemente i fenomeni biologici e tossicologici importanti perché i volumi e le dimensioni di campione sono troppo grandi. Questo documento dimostra chiaramente che le interazioni critiche e sottili possono essere individuate se l'unità è progettata correttamente e da costruzione,„ dice la balla di Shyam Sundhar, il Ph.D., un ricercatore nel MGH-CEM e l'autore principale del documento. “Il nostro metodo approfitta di un microenvironment in cui le celle possono essere coltivate in quantità molto più piccola dei media complementari che nei metodi tradizionali della cultura, permettendo alla capitalizzazione di più alte concentrazioni del prodotto metabolizzato. Questa metodologia è particolarmente attraente nei casi in cui nel metabolita tossico che è formato è di breve durata o è trasformato più ulteriormente in altro, componenti non tossiche.„

l'autore Rohit Co-senior Jindal, Ph.D., di MGH-CEM, aggiunge, “i metodi di microfabbricazione applicati in questo studio è prontamente favorevole a progettare un'unità in cui i pozzi a due camere multipli potrebbero essere gestiti allo stesso tempo, la velocità di trattamento drammaticamente aumentante, che sarebbe non più grande di uno standard, lastra grossa di cultura di 96 pozzi.„ Jindal è un istruttore in chirurgia alla facoltà di medicina di Harvard.

Source:

Massachusetts General Hospital