I video giochi violenti non contribuiscono a comportamento aggressivo, mostrano gli studi

Come conseguenza della fucilazione tragica a Charleston, S.C., la chiesa, molte cercano le ragioni di spiegare tale comportamento violento. Alcuni già hanno indicato i video giochi violenti come ragione possibile, ma tre nuovi studi dall'università di Stetson non hanno trovato video giochi violenti di prova per contribuire a comportamento aggressivo, a comportamento violento o ad ostilità negli anni dell'adolescenza.

Christopher J. Ferguson, Ph.D., professore associato e presidenza dell'instituto di psicologia all'università di Stetson, piombo gli studi, che egualmente hanno trovato poca prova per supportare la credenza che i video giochi violenti hanno un grande effetto sulla gioventù con i sintomi di salute mentale.

“Le tragedie violente seguenti che fanno partecipare i giovani, molti indicano frequentemente i video giochi violenti come causa per il comportamento, ma la ricerca non appoggia questa su,„ Ferguson ha detto. “Poichè i video giochi violenti sono diventato più popolari, per loro era comprensibile rientrare nell'esame accurato intenso ed i reclami circa il loro nuoce a ed i vantaggi possono essere l'inclusione esagerata dalla comunità da studioso.

“Come la più ricerca è effettuata sull'argomento, troviamo che l'influenza di questi giochi violenti sulla gioventù è più minima di originalmente creduto,„ Ferguson asserisce.

I genitori dei giovani hanno visualizzazioni molto divergenti sull'emissione. Gli studi hanno trovato che genitori che hanno una conoscenza di meno con i video giochi sono inclinati per adottare un approccio più severo per quanto riguarda la loro interazione teen con loro. Tuttavia, la ricerca ha trovato che la protezione parentale della gioventù dai giochi violenti ha un impatto trascurabile sul loro comportamento.

“Dobbiamo stare più attenti quando ritiriamo le righe fra i media e la violenza violenti del mondo reale, particolarmente seguente un evento come la fucilazione di Charleston,„ Ferguson ha detto. “Fare questa connessione non sostenuta può portare via dalle emissioni che stampanti dobbiamo considerare mentre determinando la causa di origine della violenza sociale quali povertà, mancanza di disponibilità di trattamento di salute mentale e le disparità educative.„

La gioventù in questione negli studi ha variato nell'età da 12 a 18 ed ha incluso sia i maschi che le femmine. “Veleno di Digital? Tre studi che esaminano l'influenza dei video giochi violenti sulla gioventù„ descrive i risultati dei tre studi e saranno pubblicati nell'emissione di settembre dei computer nel comportamento umano.

Source:

Stetson University