Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso delle droghe antipsicotiche più comuni in ragazzi che le ragazze, la ricerca mostra

I ragazzi sono più probabili delle ragazze per ricevere una prescrizione per il farmaco antipsicotico indipendentemente dall'età, ricercatori hanno trovato. Circa 1,5 per cento delle età dei ragazzi 10-18 hanno ricevuto una prescrizione antipsicotica nel 2010, sebbene la percentuale cadesse da quasi a metà dopo l'età 19. Fra gli utenti antipsicotici con le diagnosi di disturbo mentale, il disordine dell'iperattività di deficit di attenzione (ADHD) era il più comune fra le età della gioventù 1-18, mentre la depressione era la diagnosi più comune fra le giovani età degli adulti 19-24 antipsicotici di ricezione.

Malgrado le preoccupazioni sopra l'uso aumentante delle droghe antipsicotiche curare i giovani, poco è stato conosciuto circa le tendenze relative ed i reticoli di uso negli Stati Uniti prima di questo l'ultima ricerca, che è stata costituita un fondo per dall'istituto della salute mentale nazionale (NIMH), parte degli istituti della sanità nazionali. Tracci Olfson, M.D., M.P.H., del dipartimento della psichiatria, istituto universitario dei medici ed i chirurghi e la Columbia University e l'istituto psichiatrico dello stato di New York, New York e re di Marissa dei colleghi, il Ph.D., Yale, New Haven, Connecticut e Michael Schoenbaum, il Ph.D., NIMH, riferiscono i loro risultati il 1° luglio in psichiatria di JAMA.

“Nessuno studio priore ha avuto i dati per esaminare i reticoli dell'età nell'uso antipsicotico fra i bambini il modo che facciamo qui,„ ha detto il co-author Michael Schoenbaum, il Ph.D., il Consigliere senior per i servizi medico-sanitari di salute mentale, l'epidemiologia e l'economia a NIMH. “Che cosa è particolarmente importante sta trovando quello intorno che 1,5 per cento dei ragazzi invecchiati 10-18 sono sugli antipsicotici e poi questa tariffa cade bruscamente dalla metà, mentre gli adolescenti diventano giovani adulti.„

“Gli antipsicotici dovrebbero essere prescritti con attenzione,„ dice Schoenbaum. “Possono pregiudicare avversamente sia fisico che la funzione neurologica ed alcune dei loro effetti contrari possono persistere anche dopo che il farmaco è fermato.„

Gli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) hanno approvato gli antipsicotici per i bambini con determinati disordini, specialmente disordine bipolare, psicosi/schizofrenia e autismo. Tuttavia, il gruppo di ricerca ha trovato che i reticoli di uso del farmaco non abbinano i reticoli di malattia. Il disadattamento significa che molte prescrizioni antipsicotiche per i giovani possono essere per gli scopi privi di marca, cioè, per gli usi non approvati da FDA.

Per esempio, l'aggressione maladaptive è comune in ADHD ed i dati di test clinico suggeriscono quell'almeno un antipsicotico, risperidone, una volta usati con gli stimolanti, possono contribuire a diminuire l'aggressione in ADHD. Fin qui, FDA non ha approvato l'uso affatto l'antipsicotico per ADHD, rendente il suo uso per questa diagnosi privo di marca. Nello studio corrente, la combinazione di uso di punta degli antipsicotici in ragazzi adolescenti e le diagnosi connesse con le prescrizioni (spesso ADHD) suggeriscono che questi farmaci stiano usandi per trattare il impulsivity e l'aggressione inerente allo sviluppo limitati piuttosto che la psicosi.

Olfson ed i colleghi hanno funzionato con il database dell'IMS LifeLink LRx, che comprende 63 per cento del paziente esterno che le prescrizioni hanno riempito gli Stati Uniti. Il gruppo ha esaminato i dati di prescrizione per 2006-2010 e l'uso antipsicotico trovato aumentato con l'età sia in ragazzi che in ragazze, comincianti a 0,11 per cento nel 2010 per le età 1-6 anni, aumentanti a 0,80 per cento per le età 7-12 anni ed aumentanti ancora a 1,19 per cento per le età della gioventù 13-18 anni prima della caduta sostanzialmente a 0,84 per cento per le età del 19-24.

Nelle età dei bambini 1-6, ragazzi era più di due volte più probabilmente delle ragazze per ricevere una prescrizione antipsicotica (0,16 contro 0,06 per cento nel 2010). Questo reticolo ha sostenuto per le età delle ragazze e dei ragazzi 7-12 (1,20 contro 0,44 per cento nel 2010) prima della limitazione per il gruppo d'età 13-18 (1,42 contro 0,95 per cento) e definitivo di diventare più comparabile per le età 19 - 24 delle donne e dei giovani (0,88 - 0,81 per cento nel 2010). Fra i giovani curati con gli antipsicotici nel 2010, i bambini più in giovane età, le età 1-6, erano il più minimo il probabile ricevere la prescrizione da uno psichiatra (57,9 contro 71,9, 77,9 e 70,4 per cento per le altre tre fasce d'età). Ciò è una sorgente di preoccupazione, poichè le linee guida di pratica avvertono i professionisti sull'uso dei farmaci antipsicotici per i bambini piccoli in particolare.

Fra i giovani che ricevono le prescrizioni antipsicotiche, meno che la metà hanno avuti tutta la visita medica che ha compreso una diagnosi di disturbo mentale. Quello può essere in parte dovuto marchio di infamia circa la malattia mentale, o perché i fornitori di pronto intervento sono interessati circa il risarcimento per il trattamento relativo a tali diagnosi.

“Oltre ad avere un nuovo sguardo ad uso antipsicotico fra la gioventù, un positivo che trova la venuta da questo studio è quello intorno che 75 per cento di questi capretti hanno almeno certo contatto con uno psichiatra,„ ha detto Direttore Thomas Insel, M.D. di NIMH.

Source:

NIH/National Institute of Mental Health