Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il NSF assegna la concessione DESIDEROSA per ampliare l'impiego delle opzioni temperatura-attivate della proteina in neuroni

Zars, Mirela Milescu e Lorin troy Milescu, docenti della divisione delle scienze biologiche e del programma interdisciplinare della neuroscienza all'università di Missouri, hanno ricevuto un concetto iniziale Grant per la ricerca esplorativa (DESIDEROSA) dal National Science Foundation per ampliare l'impiego delle opzioni temperatura-attivate di una proteina in neuroni. La nuova tecnologia ha potuto piombo ad una migliore comprensione dei disordini del cervello in esseri umani.

“Thermogenetics è una disciplina dello studio che sta ampliando gli orizzonti della ricerca del cervello permettendo che noi gestiamo precisamente i neuroni specifici nel cervello e misuriamo i cambiamenti comportamentistici,„ ha detto Zars, che è ricercatore principale della concessione. “Finora, c'è un numero relativamente piccolo delle proteine che rispondono alla temperatura nel modo che è utile per lavoro in mosche. Il nostro scopo è di identificare più di queste proteine speciali, di modo che la tecnologia può essere utilizzata in altri organismi.„

In una serie degli esperimenti, gli scienziati si pettineranno attraverso una famiglia numerosa dei geni, chiamata ricevitori gustativi, alla ricerca di una sorgente naturale di queste proteine temperatura-attivate speciale. Il più pertinente agli scienziati identificherà i geni con differenti beni della temperatura, di cui pensano trovare vari.

Parallelamente gli esperimenti, i ricercatori egualmente costruiranno la loro propria proteina termosensibile. Faranno questo mediante la suddivisione del gene del ricevitore nelle sue parti costituenti, l'eliminazione del thermosensor (la parte che è rispondente alla temperatura) e l'installazione in altra proteina.

“Una volta che identifichiamo le particelle elementari di queste proteine particolari, possiamo creare le proteine chimeriche facendo le mutazioni o parti di commutazione delle proteine di ricevitore in moda da poterci ottenere noi una schiera delle proteine che possiamo girare inserita/disinserita alle temperature differenti,„ ha detto Mirela Milescu.

Consegneranno le proteine naturali e costruite nei neuroni della mosca per verificare gli effetti dei cambiamenti nella temperatura su attività neurale facendo uso delle tecniche di rappresentazione avanzate e su software sviluppato da Lorin Milescu.

I ricercatori invitare le nuove proteine per essere rispondenti ad un intervallo delle temperature e così utile attraverso gli organismi.

Le concessioni DESIDEROSE supportano l'iniziativa federale del CERVELLO (ricerca del cervello through avanzando Neurotechnologies innovatore), un progetto che mira a mappare tutti i neuroni nel cervello. I $300.000 premi biennali supportano a breve termine, i progetti del proof of concept.

Source:

University of Missouri-Columbia