Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli ossidi di azoto pregiudicano il coregone lavarello dell'impianto dell'ambrosia comune

Il coregone lavarello dell'ambrosia comune (artemisiifolia dell'ambrosia) ha più alte concentrazioni di allergene quando l'impianto è esposto ai gas di scarico NO2, secondo i risultati degli scienziati di Helmholtz Zentrum München. Inoltre, lo studio pubblicato nel giornale “impianto, cella & ambiente„ indica la presenza di nuovo allergene possibile nell'impianto.

Insieme alla scienza della proteina dell'unità di ricerca ed all'istituto per medicina ambientale di Technische Universität München come pure il consorzio UNIKA-T e la Christine Kühne della ricerca - concentri per la ricerca di allergia e la formazione, ricercatori dell'istituto di patologia vegetale biochimica (BIOP) studiata come gli ossidi di azoto pregiudicano il coregone lavarello dell'impianto. Specificamente, hanno sottoposto a fumigazione gli impianti a fumigazione con le varie concentrazioni di NO2, che per esempio è generato durante i trattamenti di combustione di combustibile. “I nostri dati hanno indicato che lo sforzo sull'impianto causato da NO2 ha modulato la composizione della proteina del coregone lavarello,„ hanno detto il primo Dott. Feng Zhao dell'autore. “Le isoforme differenti dell'allergene conosciuto Amb un 1 sono state elevate significativamente.„ Inoltre, gli scienziati hanno osservato che il coregone lavarello dagli impianti trattati NO2 ha una capacità obbligatoria significativamente aumentata agli anticorpi specifici di IgE delle persone allergiche all'ambrosia. Ciò è spesso l'inizio di una reazione allergica in esseri umani.

Allergene precedentemente sconosciuto nell'ambrosia

I ricercatori dell'impianto hanno fatto un'altra scoperta notevole nel coregone lavarello degli impianti sottoposti a fumigazione: Durante le loro indagini hanno identificato una proteina che era presente in particolare quando i livelli NO2 sono stati elevati. Questa proteina precedentemente non è stata conosciuta per essere un allergene nell'ambrosia ed ha una forte similarità con una proteina da un albero di gomma. In questo contesto, precedentemente è stata descritta come allergene di cui l'effetto egualmente è stato conosciuto in funghi ed in altri impianti. Ulteriori esperimenti relativi a questo argomento corrente pianificazione.

Lo sforzo rende il coregone lavarello aggressivo

“Infine, può essere preveduto che il coregone lavarello già aggressivo dell'ambrosia si trasformi in in futuro in ancor più allergene dovuto inquinamento atmosferico,„ ha detto il Dott. Ulrike Frank della guida di studio, riassumente i risultati. Lei ed il suo gruppo a BIOP lungamente stanno conducendo la ricerca sull'impianto, che è venuto probabilmente una volta ad Europa in becchime incluse. Ora è ampiamente qui disperso dovuto mutamento climatico. Il coregone lavarello di ambrosia è molto aggressivo; negli Stati Uniti ora è la causa principale di raffreddore da fieno e di altre allergie. Poiché l'ambrosia non fiorisce fino alla fine dell'estate, allunga così “la stagione„ per le vittime di allergia. “Dopo che gli studi già hanno indicato che l'ambrosia che cresce lungo le strade principali è chiaramente più allergene dell'ambrosia pianta la crescita a partire dal traffico stradale, potremmo fornire una ragione per questa,„ ha detto Frank. “Poiché in natura e lungo le centinaia delle strade di parametri potrebbe svolgere un ruolo, finora la situazione non era interamente chiara.„ Negli studi futuri in collaborazione con UNIKA-T e la Christine Kühne - concentri per la ricerca di allergia e la formazione, gli scienziati vuole indicare che il coregone lavarello trattato soltanto con NO2 possa anche suscitare le più forti in vivo reazioni.