Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il vaccino novello del DNA del sintetico induce l'immunità protettiva contro il virus di MERS nello studio sugli animali

Un vaccino novello del DNA del sintetico può, per la prima volta, indurre l'immunità protettiva contro il coronavirus respiratorio di sindrome (MERS) di Medio Oriente in specie animali, riferite i ricercatori dalla scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania.

David B. Weiner, PhD, un professore di patologia e medicina del laboratorio e colleghi ha pubblicato la loro opera nella medicina di traduzione di scienza (STM) questa settimana. Il vaccino sperimentale e preventivo, dato sei settimane prima dell'esposizione al virus di MERS, è stato trovato completamente per proteggere i macachi del reso dalla malattia. Il vaccino egualmente ha generato gli anticorpi potenzialmente protettivi nel sangue ricavati dai cammelli, la sorgente pretesa della trasmissione di MERS in Medio Oriente.

MERS è causato da un coronavirus umano emergente, che è distinto dal coronavirus di SAR. Dalla sua identificazione nel 2012, MERS è stato collegato oltre a 1.300 infezioni e vicino a 400 morti. Si è presentato nella penisola araba, Europa e negli Stati Uniti.

Lo scoppio recente 2015 in Corea del Sud era di grande preoccupazione come la diffusione di infezione da un singolo paziente per infettare più di 181 persone, con conseguente closings dell'ospedale, impatto economico severo e più di 30 morti. Durante questo scoppio la trasmissione da uomo a uomo rapida è stata documentata sulla trasmissione in ospedale l'itinerario dell'infezione più comune.

“L'aumento recente significativo nelle casse di MERS, accoppiate con la mancanza di efficaci terapie antivirali o di vaccini per trattare o impedire questa infezione, ha suscitato inquietudine significativa,„ Weiner ha detto. “Lo sviluppo di un vaccino per MERS rimane di conseguenza un prioritario.„

Il vaccino poteva impedire la malattia di MERS nelle scimmie ed il vantaggio offerto a 100 per cento degli animali in questo studio in termini di sintomi di minimizzazione. Inoltre, il vaccino ha indotto gli anticorpi che sono collegati con la protezione in cammelli, specie che è probabilmente una sorgente importante della trasmissione agli esseri umani in Medio Oriente, indicanti che questo vaccino potrebbe essere spiegato per rompere questo questo collegamento nel ciclo della trasmissione di MERS. Nel campo, dica i ricercatori, questo vaccino potrebbe fare diminuire la diffusione personale dell'infezione in caso di scoppio e contribuire a proteggere i lavoratori di sanità o le persone esposte.

“Questo studio era soltanto possibile riunendo un gruppo internazionale di ricercatori con le abilità necessarie, includente, il laboratorio di Heinz Feldmann al NIH, Gary Kobinger dal governo canadese, scienziati da Inovio che ha sviluppato la tecnologia di consegna del plasmide, con i colleghi di Penn,„ ha detto primo Karuppiah Muthumani autore, PhD, un assistente universitario della ricerca di patologia e medicina del laboratorio. “Questo vaccino sintetico semplice ha il potenziale di sormontare le limitazioni importanti di distribuzione e di produzione e che cosa è più, il vaccino è non in tensione, in modo da non comporta un rischio di diffusione alle persone non intenzionali.„ I collaboratori includono i ricercatori dall'istituto nazionale dell'allergia e della malattia infettiva, dall'agenzia di salute pubblica del Canada, dai prodotti farmaceutici di Inovio, dall'università di Washington e dall'università di Florida del sud.

Source:

Penn Medicine