Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

A tariffa ridotta di mortalità da cancro al seno dopo la diagnosi di DCIS

La ricerca ha pubblicato i preventivi di questa settimana che il rischio di morte dal cancro al seno della fase iniziale in 20 anni di diagnosi è molto basso (3,3%).

Mammogramma del cancro al seno

Circa un quinto dei cancri al seno individuati con i mammogrammi sistematici è ad una fase iniziale; alcune celle in condotte all'interno del petto sono diventato cancerogene, ma ancora non hanno iniziato la diffusione nel tessuto circostante.

Ciò è conosciuta come petto duttale del tumore in situ (DCIS) o mette in scena il cancro zero. Tali cancri possono essere eliminati facilmente chirurgicamente. Tuttavia, alcune donne possono successivamente sviluppare un secondo cancro al seno dopo che fa un cancro al seno di DCIS eliminare e questo può (in una percentuale bassa di pazienti) è dilagante ed infine interno.

Il MD ed i colleghi di Steven Narod hanno analizzato i dati nella sorveglianza, nell'epidemiologia e nei risultati finali (SGOMBRO) un database di 18 registrazioni per vedere se potessero identificare i fattori premonitori della mortalità dopo una diagnosi di DCIS.

Lo studio ha compreso i dati da 108.196 donne diagnosticate con DCIS fra 1988 e 2011. L'età media alla diagnosi era di 54 anni e le donne hanno avute dati di seguito trattare una media di 7,5 anni.

L'analisi ha trovato il rischio di morte dal cancro al seno in 10 anni di diagnosi di DCIS da essere 1,1%. Sebbene basso, questa sia ancora 1,8 volte più superiore al tasso di mortalità del cancro al seno nella popolazione in genere.

A 20 anni dopo una diagnosi di DCIS, il tasso di mortalità globale era 3,3%. Questa tariffa più di quanto raddoppiato fra le donne che hanno sviluppato DCIS prima dell'età di 35 anni e per le donne di colore.

Sebbene, sia considerato generalmente che una ricorrenza dilagante dallo stesso lato come (ipsilateral) il DCIS è associato con un maggior rischio di morte dal cancro al seno, questo studio ha mostrato che quello impedire una ricorrenza dilagante ipsilateral non ha impedito la morte cancro al seno.

Sebbene la radioterapia diminuisca il rischio di ricorrenza dilagante ipsilateral, non ha diminuito il rischio di morte dal cancro al seno in 10 anni di diagnosi di DCIS.

Interessante, i pazienti che subiscono la singola mastetomia hanno avuti un tasso di mortalità di dieci anni dell'più alto cancro al seno che quelli che subiscono la radioterapia, malgrado avere un più a basso rischio della ricorrenza dilagante ipsilateral. Quindi, il trattamento più aggressivo di DCIS necessariamente non diminuisce la mortalità del cancro al seno.

Gli autori conclusivi:

Alcuni casi di DCIS hanno un potenziale inerente per la diffusione metastatica distante. È quindi appropriato considerare questi come cancri al seno de facto e non come indicatori pre-dilaganti premonitori di un tumore invasivo successivo„

In un editoriale relativo, Laura Esserman e Christina Yaud hanno commentato “se vogliamo il futuro essere migliore per le donne con DCIS, noi devono essere commesse a verificare i nuovi approcci a cura.„

Sources:
Kate Bass

Written by

Kate Bass

Kate graduated from the University of Newcastle upon Tyne with a biochemistry B.Sc. degree. She also has a natural flair for writing and enthusiasm for scientific communication, which made medical writing an obvious career choice. In her spare time, Kate enjoys walking in the hills with friends and travelling to learn more about different cultures around the world.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bass, Kate. (2019, June 19). A tariffa ridotta di mortalità da cancro al seno dopo la diagnosi di DCIS. News-Medical. Retrieved on September 26, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20150821/Low-rate-of-mortality-from-breast-cancer-after-DCIS-diagnosis.aspx.

  • MLA

    Bass, Kate. "A tariffa ridotta di mortalità da cancro al seno dopo la diagnosi di DCIS". News-Medical. 26 September 2020. <https://www.news-medical.net/news/20150821/Low-rate-of-mortality-from-breast-cancer-after-DCIS-diagnosis.aspx>.

  • Chicago

    Bass, Kate. "A tariffa ridotta di mortalità da cancro al seno dopo la diagnosi di DCIS". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20150821/Low-rate-of-mortality-from-breast-cancer-after-DCIS-diagnosis.aspx. (accessed September 26, 2020).

  • Harvard

    Bass, Kate. 2019. A tariffa ridotta di mortalità da cancro al seno dopo la diagnosi di DCIS. News-Medical, viewed 26 September 2020, https://www.news-medical.net/news/20150821/Low-rate-of-mortality-from-breast-cancer-after-DCIS-diagnosis.aspx.